Lavori pubblica utilità come misura alternativa alla pena

Il lavoro di pubblica utilità è una sanzione penale e consiste nella prestazione di un’attività lavorativa non retribuita a favore della collettività.
L'attività può essere svolta presso lo Stato, le regioni, le province, i comuni o presso enti e organizzazioni di assistenza sociale o volontariato.
L’attività viene svolta presso gli Enti che hanno sottoscritto con il Ministro, o con i Presidenti dei Tribunali delegati apposita convenzione.

Originariamente il lavoro di pubblica utilità era previsto nei procedimenti di competenza del giudice di pace ma successivamente è stato esteso a numerose e diverse fattispecie penali.

Il Tribunale di Modena e il Comune di Modena hanno attivato due convenzioni.

Per lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità quale condanna sostitutiva della pena comminata per i reati previsti dal Codice della Strada (guida sotto l'influenza dell'alcool (art. 186) e guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti (art. 187). Convenzione.

Per lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità come obbligo dell’imputato in stato di sospensione del processo e messa alla prova. Convenzione

 

Come verificare la disponibilità presso il Comune di Modena

La disponibilità del Comune di Modena deve essere verificata, da parte del legale, con la Polizia Municipale (vicecomandante Patrizia Gambarini) e-mail: .
Per quanto riguarda i casi di sospensione del processo e messa alla prova, ottenuta la disponibilità dal Comune di Modena è necessario contattare l’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna per il programma dei lavori.

 

Le attività lavorative sono previste nei seguenti ambiti
  • Attività di supporto, anche informatico e di accompagnamento, presso il Settore Politiche Sociali, Sanitarie e abitative e presso il Settore Istruzione e Rapporti con l’Università
  • Sicurezza ed educazione stradale, presso il Settore Polizia Municipale e Politiche delle Sicurezze, attività di supporto, anche informatico, logistiche, manutentive e operative relative alla realizzazione di campagne di educazione stradale verso utenti deboli, alla partecipazione alle attività informative e promozionali in collaborazione con i volontari della Polizia Municipale e alle attività di tipo statistico, revisione programmi, elaborazioni attività di educazione stradale
  • Attività di supporto, anche informatico, logistiche, manutentive e operative per la messa in sicurezza e manutenzione di strade e di edifici pubblici presso il Settore Manutenzione e Logistica
  • Attività di supporto, anche informatico, logistiche e operative per la messa in sicurezza e la manutenzione di aiuole e più in generale del verde pubblico e di contributo alla gestione dell’anagrafe canina e più in generale di banche dati presso il Settore Ambiente e Protezione Civile
 Modalità di svolgimento dell'attività

L'attività non retribuita in favore della collettività sarà svolta dai condannati in conformità con quanto disposto nella sentenza di condanna, nella quale il giudice indica il tipo e la durata del lavoro di pubblica utilità.

Soggetti del Comune di Modena incaricati di coordinare le attività

Dirigente del settore Polizia Municipale e Politiche delle Sicurezze (Coordinatore);
Dirigenti dei settori presso i quali verrà svolta l'attività

Data dell'ultimo aggiornamento:
30/11/2016