Questo sito accessibile da tutti i browser e gli user agent, ma il design e alcune funzionalit minori dell'interfaccia sono visibili solo con i browser che rispettano gli standard definiti dal W3C . Per maggiori informazioni consulta le pagine sugli Standard del Comune di Modena oppure vai al sito del Web Standard Project (WaSP) dove verranno illustrati i browser standard gratuiti disponibili per ogni piattaforma. vai direttamente al contenuto |

Canile Comunale

Rete Civica del Comune di Modena
Via Nonantolana 1219, Modena - tel. 059/8635178 | contatto |


Ricevi la nostra newsletter
Logo Ufficio diritti degli animali
Logo caleidos
Logo Argo

La nostra storia

canile intercomunale di modenaNel 1996 il Canile Intercomunale si trasferisce dalla vecchia struttura di S.Cataldo, gestita dall'ENPA, alla nuova area attrezzata del Comune in via Nonantolana 1219. La sua gestione viene affidata all'Associazione di volontariato CSA - Centro Soccorso Animali con una convenzione che, rinnovata di anno in anno, è durata 13 anni.

In seguito all'inizio dei lavori per la costruzione della TAV, nell'agosto del 2004, quest'area viene spostata in un'altra, adiacente alla precedente, delle dimensioni di circa 10.000 mq. Questa nuova area è stata organizzata prevedendo ampi spazi verdi utilizzabili per attività con gli animali ospitati. Strutturalmente il canile si divide in "stalle" che ospitano un numero variabile di box, a seconda della dimensione della struttura.
Ogni box è composto da una parte cortiliva parzialmente coperta da tettoia ed una parte chiusa che all'occorrenza, specialmente nel periodo invernale, può essere riscaldata tramite lampade termiche; ogni stalla è poi collegata ad una zona verde per lo sgambamento degli animali, infatti i cani vengono liberati, giornalmente e seguendo i turni di pulizia dei recinti, per farsi una corsetta, annusare in giro e giocare. Le stalle non direttamente collegate ad un'area di sgambamento per motivi strutturali o sanitari (isolamento, cuccioli, infettivi e degenza) usufruiscono se possibile e necessario (questo dipende dalla condizione fisica del cane) della zona cortiliva oppure delle aree apposite di altre stalle. La struttura prevede inoltre locali adibiti ad infermeria/ambulatorio ed un ufficio per l'accoglienza del pubblico. L'attuale Canile può ospitare fino a 320 cani.

Il 2006 ha visto lo scadere della convenzione con il CSA e l'emissione da parte del Comune di Modena di un bando per la gestione. Oggi la gestione del Canile è affidata alla Cooperativa sociale Caleidos. Si tratta di Cooperativa Sociale di tipo B atta a produrre beni e/o servizi che favoriscono l'inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati, ma che ha negli ultimi anni sviluppato interesse per il tema della protezione degli animali e che, visto la gestione di altri canile nel territorio, è diventato un argomento organico alla loro mission sociale.

Alla gestione partecipano anche altre realtà tra le quali ricordiamo l'Associazione gruppo Argo, i cui volontari collaborano attivamente con gli operatori nel fornire cure e affetto agli ospiti del Canile. Partecipano inoltre numerose altre realtà tra cui la LAV - Lega Anti Vivisezione, oltre a medici veterinari comportamentalisti ed educatori cinofili che contribuiscono a garantire un alto livello qualitativo delle attività proposte. Il team del progetto ha ritenuto opportuno condividere alcune linee di intervento in modo da favorire la riduzione della permanenza dei cani in canile.

 
Ultimo aggiornamento marzo 2016