Questo sito accessibile da tutti i browser e gli user agent, ma il design e alcune funzionalit minori dell'interfaccia sono visibili solo con i browser che rispettano gli standard definiti dal W3C . Per maggiori informazioni consulta le pagine sugli Standard del Comune di Modena oppure vai al sito del Web Standard Project (WaSP) dove verranno illustrati i browser standard gratuiti disponibili per ogni piattaforma. vai direttamente al contenuto |

Canile Comunale

Rete Civica del Comune di Modena
Via Nonantolana 1219, Modena - tel. 059/8635178 | contatto |


Ricevi la nostra newsletter
Logo Ufficio diritti degli animali
Logo caleidos
Logo Argo

Recupero cani randagi, vaganti e feriti

canile intercomunale di modenaPer segnalare cani vaganti o incidentati chiamare il Canile al numero 059/8635178 negli orari di apertura al pubblico, oppure la Polizia Municipale allo 059/20314, la Polizia al 113, i Carabinieri al 112 in qualsiasi orario. Questi Organi provvederanno a contattare direttamente il servizio di recupero (attivo 24 ore su 24) e a fornirgli la vostra segnalazione.
Per facilitare il recupero dell’animale, se possibile e se il cane permette di agire in sicurezza, è utile avvicinare il cane per trattenerlo con una corda/guinzaglio o meglio per chiuderlo all’interno di un giardino/cortile/garage…
Ecco alcune indicazioni utili ma solamente se l’animale è tranquillo, non è pertanto spaventato-aggressivo-ferito perché in questo caso potrebbe reagire allo stato d’animo con reazioni pericolose per l’utente. Ricordiamo inoltre che, per legge, prendersi cura dell’animale nell’attesa del servizio di recupero potrebbe comportare una responsabilità civile in caso di danni, anche se la motivazione che induce ad agire in una situazione simile è sempre per la tutela dell’animale.

Alcuni suggerimenti pratici:

AVVICINARE IL CANE
SI: Abbassarsi e chiamarlo con tono tranquillo. Aspettare sia lui ad avvicinarsi.
NO: Andare verso di lui agitandosi e parlargli con tono acceso

RECUPERARE IL CANE
SI: Offrirgli qualche boccone appetibile. Se il cane ha un collare, infilare dolcemente la mano nel collare e cercare di agganciarlo con una corda. I movimenti dovranno sempre essere lenti e calmi, senza nessuna costrizione per il cane. In alternativa è possibile creare una pista odorosa posizionando a breve distanza l’uno dall’altro dei bocconi per poi condurlo in un luogo chiuso e recintato.
NO: Abbracciare il cane o comunque tenerlo con forza e costrizione. Non spingerlo in luogo chiuso con bastoni/scope o altri strumenti che possono spaventare il cane. Niente movimenti a scatti o atteggiamenti troppo esuberanti.

METTERLO IN SICUREZZA NELL’ATTESA DEL SERVIZIO DI RECUPERO
SI: Se il cane è stato agganciato con una corda/guinzaglio condurlo se possibile in luogo chiuso/recintato, mantenerlo al guinzaglio e legarlo ad un possibile appiglio. Se è stato condotto in luogo recintato lasciarlo tranquillo ma comunque monitorarlo per evitare la fuga. Se possibile fornirgli acqua da bere.
NO: Cercare di rassicurarlo con coccole, carezze e parlandogli continuamente perché in questo modo viene aumentato il livello ansioso di stress del cane. Non cercare il contatto continuamente e con insistenza.

Chiaramente ogni situazione deve essere valutata a sé, ad esempio se il cane in questione è un cucciolo non è sempre necessario seguire queste precauzioni… e se è un cane giocherellone nulla vieta di aspettare il servizio di recupero regalandogli e regalandosi un momento di svago.

Scarica qui il documento .pdf per la stampa con tutte le indicazioni utili.

 
Ultimo aggiornamento marzo 2016