Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Città che cambia / Mobilità / Linea ferroviaria / Linea ferroviaria storica - Diagonale
Città che cambia

logo-citta-che-cambia.jpg

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Linea ferroviaria storica - Diagonale

Dismissione e piano di recupero urbanistico

Dal 30 novembre 2014 i treni della linea Bologna – Piacenza  corrono, nel tratto fra Modena e Rubiera, su nuovi binari la cui realizzazione fu decisa nell'ambito del progetto per la linea Alta Velocità.

Il nuovo tracciato, lungo oltre 8,5 chilometri di cui quasi 2 all'interno di una galleria artificiale, si sviluppa interamente nel comune di Modena, fra le località di San Cataldo e Cittanova. Realizzato più a nord rispetto all'attuale, sarà funzionale all'apertura del nuovo scalo merci di Marzaglia, nonché al suo collegamento diretto con la linea Modena – Verona attraverso una nuova bretella. L'eliminazione dei vecchi binari consentirà il recupero urbanistico della zona occidentale della città, cresciuta intorno alla ferrovia che oggi la divide.

La dismissione della ferrovia è una grande occasione per Modena: si libera un grande canale di comunicazione tra il centro storico, la zona Madonnina e Cittanova, che verrà ripensato come spazio pubblico, accessibile ai modenesi nel tempo libero e per la mobilità dolce e pubblica.
Sarà inoltre garantito il passaggio est-ovest dei veicoli con punti di connessione che interferiranno il meno possibile con il percorso protetto prioritariamente dedicato a pedoni, ciclisti e mezzi pubblici.

Sono previsti almeno tre punti di connessione lungo l'asse ferroviario dismesso: in viale Montecuccoli, su cui verrà progettata una rotatoria all'altezza dell'attuale sdoppiamento tra vecchio e nuovo tratto ferroviario; in via Emilia dove è già presente il cavalcavia e si ragionerà sulla regolazione dei flussi veicolari; in via Leonardo da Vinci, dove è previsto il prolungamento fino a via Emilia ovest.

 

Dibattito consiliare (file .mp3)

Seduta del 27/11/2014: Comunicazione su Mobilità e Asse Ferroviario
Gian Carlo Muzzarelli  | Gabriele Giacobazzi 

Seduta del 11/12/2014: Mozione presentata dai consiglieri Forghieri, Venturelli, Fasano, Rocco, Carpentieri, Malferrari, Trande, Baracchi, Poggi, Liotti, Arletti, Bortolamasi, Stella, Lenzini (P.D.) avente per oggetto:
Mobilità e asse ferroviario (dismissione linea ferroviaria storica)

Lunedì 16 febbraio 2015 presso la Polisportiva Madonnina assemblea pubblica in merito alla fascia ferroviaria
Vai al materiale presentato nel corso della serata (dal sito Laboratorio della città)

Giovedì 26 marzo 2015 presso gli orti degli anziani di San Faustino assemblea pubblica in merito alla fascia ferroviaria
(file pdf)

Assemblea del 16/01/2016 Ipotesi nuova viabilità (file pdf)

mappe

Informazioni

Stato attuale

Elaborazione del progetto del riassetto dell’asse ferroviario: in corso di studio le azioni con scansioni temporali a breve, medio e lungo termine che verranno proposte alla città.

Responsabile del progetto

Settore Pianificazione territoriale e Trasformazioni edilizie