Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Città che cambia / Riqualificazione / Sant'Agostino
Città che cambia

logo-citta-che-cambia.jpg

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sant'Agostino

Valorizzazione del complesso settecentesco

Riparte l'iter per la realizzazione del progetto di riqualificazione e rigenerazione dell’ex Ospedale Sant'Agostino. Venerdì 5 febbraio, è stato firmato l'Accordo procedimentale tra Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Comune di Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena che sancisce l'impegno a valorizzare l'ex complesso settecentesco voluto da Francesco III d'Este. I soggetti firmatari dell'accordo concordano sul valore strategico dell'intervento di riqualificazione dell'ex ospedale, considerato come la prima tappa di un più ampio percorso di riqualificazione dell'intero quadrante urbano comprendente il complesso Sant'Agostino, largo Sant'Agostino, il Palazzo dei Musei, l'ex ospedale Estense e via Berengario. Si viene in tal modo a configurare un nuovo Polo culturale Sant'Agostino integrato nel più vasto sistema culturale delle Terre Estensi promosso dal ministero dei Beni Culturali.

 

Il procedimento avviato dall'accordo tiene conto delle osservazioni contenute nella sentenza del TAR e rilancia su nuove basi il progetto firmato da Gae Aulenti. Dopo un fase di verifica degli assetti funzionali, la Fondazione sottoporrà il progetto del Polo Culturale S. Agostino all'esame della Conferenza dei Servizi. L'Accordo procedimentale è stato sottoscritto dal segretario generale del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Antonia Pasqua Recchia, dal direttore generale del Comune di Modena Giuseppe Dieci e dal direttore generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena Luigi Benedetti.

 

Delibera Accordo Procedimentale

Atto Accordo | Allegato A | Allegato B | Allegato C | Allegato D

 

Informazioni

Vai al sito   http://santagostino.modena.it