Appuntamenti
Sabato 21 ottobre parte il calendario di laboratori didattici indirizzati ai bambini dai 4 agli 11 anni e organizzati nella sala grande di Palazzo Santa Margherita in occasione della mostra Cesare Leonardi. L'Architettura della Vita.
Domenica 29 ottobre, appuntamento a Bosco Albergati per una giornata alla scoperta della Città degli Alberi, bosco di pianura progettato da Cesare Leonardi.
 

MARTEDI' 9 NOVEMBRE, ORE 21.00

— archiviato sotto:

I NUOVI BOGONCELLI ALLA GALLERIA CIVICA

Cosa
  • Concerto
Quando 09/11/2010
da 09:00 pm al 11:45 pm
Dove Galleria Civica di Modena, Palazzo Santa Margherita
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

Dopo Governare il caso, la ricognizione artistica dedicata a John Cage in occasione del recente festivalfilosofia, e Da Cennini a Warhol, reading sul contemporaneo, evento animato da personaggi di formazione ed estrazione diversa invitati a presentare brani dal ricco catalogo della letteratura e della critica d’arte di ogni tempo, alla Galleria Civica di Modena è ora di scena la musica.
M
artedì 9 novembre 2010 a partire dalle 21,00 a Palazzo Santa Margherita in corso Canalgrande 103, si esibiranno in concerto I Nuovi Bogoncelli.
Musica rovinata e musicisti che non sanno suonare per uno spettacolo che si inserisce a pieno titolo nel novero delle proposte della Galleria Civica di Modena in tema di contemporaneo e delle sue possibili declinazioni.

I NUOVI BOGONCELLI

"I Nuovi Bogoncelli sono Gabriele Bevilacqua al piano, Mirco Ghirardini al basso, Paolo Nori alla tromba e Marco Raffaini alla fisarmonica.
Sono un gruppo musicale che non sanno suonare, e allora si devono inventare delle cose, come recitare e cantare e ballare ma non sono tanto bravi neanche a far quello. Come Bogoncelli (i componenti del gruppo e la scaletta sono quasi identici, è cambiato solo il nome e il bassista, che però non fa niente - non ha neanche il basso – è quindi praticamente è uguale anche quello) hanno fondato un nuovo genere musicale, la musica rovinata, e hanno suonato dal 1996 al 2004 in un centinaio di posti, tra i quali il Teatro Argentina, a Roma, Arezzo Wave, ad Arezzo, il Maffia, a Reggio Emilia, il Palazzo delle Papesse, a Siena.
Han deciso di riunirsi perché il 20 maggio del 2006, mentre si trovavano nella piazza dei teatri di Reggio Emilia con dei quadri sottobraccio, due ragazzi gli son corsi dietro e gli hanno chiesto Suonate da qualche parte? No, han risposto loro, e quei ragazzi hanno detto Peccato. Sembrava il preludio di un grande ritorno, invece, in questi quattro anni, hanno fatto solo tre concerti. Il concerto di Modena, come quelli precedenti, è dedicato allo scrittore russo contemporaneo rovinato Daniil Charms, che nei primi decenni del novecento scriveva: E tu hai una faccia che sembra una vasca per il bucato".

La serata è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.