Tu sei qui: Portale Appuntamenti SOUND OBJECTS Una mostra di oggetti sonori e strumenti insoliti e tre giorni di eventi alla Galleria civica di Modena per il festivalfilosofia a cura di Claudio Chianura
Appuntamenti
Domenica 10 dicembre, terzo appuntamento con il calendario di visite guidate alla mostra dedicata a Cesare Leonardi, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Modena.
Domenica 3 dicembre appuntamento straordinario con il calendario di laboratori didattici indirizzati ai bambini, organizzati in occasione della mostra di Cesare Leonardi

venerdì 15 dicembre NODE torna negli spazi della Galleria Civica di Modena con un dialogo sonoro intorno all’arte di Cesare Leonardi

. Protagonisti di questo percorso sono Nicola Ratti e Dakim, musicisti di alto profilo nell’ambito della scena internazionale.
 

SOUND OBJECTS Una mostra di oggetti sonori e strumenti insoliti e tre giorni di eventi alla Galleria civica di Modena per il festivalfilosofia a cura di Claudio Chianura

14-23 settembre 2012

Cosa
Quando 14/09/2012 09:00 al
23/09/2012 19:00
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

 

Con il titolo “Sound Objects" la Galleria civica di Modena – assieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena – organizza una tre giorni di iniziative curate da Claudio Chianura in collaborazione con il Consorzio per il festivalfilosofia, in programma a Modena dal 14 al 16 settembre 2012.

Poiché il tema del festivalfilosofia 2012 è “Cose", si è scelto di allestire negli spazi espositivi di Palazzo Santa Margherita una mostra di oggetti sonori, strumenti insoliti o addirittura ‘impropri’, che sempre più spazio hanno trovato nella ricerca artistica e musicale degli ultimi decenni.

In corso Canalgrande 103 dal 14 al 23 settembre prossimi sarà possibile ammirare (e in taluni casi provare) sia strumenti di raffinatissima tecnologia, come il violoncello senza cassa armonica o il Tenori-on (che con i suoi 256 tasti-led connette le possibilità creative della musica elettronica alle performance visuali), sia strumenti assolutamente artigianali, come alcuni prototipi di carillon a tema.

In sala anche diverse proiezioni video a ciclo continuo che documentano originali performance con strumenti non convenzionali sul tema della rassegna, con contributi, fra gli altri, di Steve Piccolo, Les Trotteuses, ZEV, Videotrope, Laurie Anderson, Yann Keller.

Durante le tre serate del festivalfilosofia, all’interno del chiostro si avvicenderanno conversazioni, perfomances e lezioni magistrali.

Si parte venerdì 14 settembre alle 21.30 con una lectio magistralis di Steve Piccolo "Musica concreta, ascolto concreto" accompagnata da dimostrazioni musicali.

Musicista, compositore, artista, curatore e docente, sulle scene internazionali a partire dalla metà degli anni '70, nel corso della sua carriera si è occupato di musica, teatro, performance, installazioni sonore, video e colonne sonore di film.

Sabato 15 settembre, sempre alle 21.30, Marino Sinibaldi, direttore di Radio 3 parlerà della radio come oggetto sonoro nel corso di un incontro dal titolo "Radio. La scatola sonora".

Domenica 16 settembre alle 21.30 Claudio Chianura riflette con Mario Conte e Luca Reale (Zoff82 Independent Label) sul tema "iTaper: strumenti analogici nell'era digitale".

Le tre serate saranno concluse a partire dalle 23.00 dalla rassegna video "Sound Objects: elettronici, maipolati, autocostruiti".

La cura dell'iniziativa è di Claudio Chianura. Esperto di musica elettronica, attivo nel campo dell'editoria e della produzione discografica, ha pubblicato finora cinque album su etichette Auditorium, Materiali Sonori e Medium. Ha prodotto diversi dischi di musica sperimentale e curato la pubblicazione di testi su John Cage, Laurie Anderson, Tom Waits, Robert Wyatt, Demetrio Stratos e molti altri. Dopo aver collaborato con il mensile "Strumenti Musicali", nel 2005 ha fondato la rivista "InSound".


Il programma delle giornate

Galleria civica di Modena, Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103, Modena

Sound Objects

 

Sala Grande

Sound Objects. Mostra di oggetti sonori in collaborazione con Casale Bauer, MidiMusic, Midiware, Mogar Music, Roland Italy, Yamaha

Selezione di video: performance, elettronica, strumenti autocostruiti, sound objects

 

orari di apertura della mostra nei giorni del festivalfilosofia: venerdì 14 settembre ore 9.00-1.00, sabato 15 settembre 9.00-2.00, domenica 16 settembre 9.00-24.00

dal 19 al 23 settembre mer-ven 10.30-13.00; 15.00-18.00. Sabato, domenica 10.30-19.00.

 

Chiostro

venerdì 14 settembre

ore 21.30

Steve Piccolo

"Musica concreta, ascolto concreto"

ore 23.00 rassegna video "Sound Objects: elettronici, manipolati, autocostruiti"

 

Sabato 15 settembre

ore 21.30

Marino Sinibaldi

"Radio. La scatola sonora"

ore 23.00 rassegna video "Sound Objects: elettronici, manipolati, autocostruiti"

 

Domenica 16 settembre

ore 21.30

Claudio Chianura presenta Mario Conte e Luca Reale (Zoff82 Independent Label)

"iTapes: gli strumenti analogici nell'era digitale"

ore 23.00 rassegna video "Sound Objects: elettronici, manipolati, autocostruiti"

 

Biografie

 

Steve Piccolo (USA, vive e lavora a Milano, Italia). Musicista, compositore, artista, curatore e docente, dopo aver studiato al Bard College e New York University, ha iniziato la sua carriera nel 1970 come bassista esibendosi a New York in spazi dedicati all'arte. Protagonista della scena musicale e teatrale, autore di performance, installazioni sonore, video e colonne sonore di film, ha esposto in numerosissimi musei e gallerie, tra cui Kitchen, Franklin Furnace, Environ, Squat Theater, PASS, La Mama, Issue Project Room, The Stone (tutti a New York, dal 1979 al 2010), Documenta 8 Kassel (1987), MAMCO di Ginevra (2003), Palazzo delle Papesse di Siena (2003, 2005, 2007), FRAC Bretagne (2004), Triennale di Milano (2004-05-07-09), Berlin Jazz Festival (1981 e 2005), Technical Breakdown Copenhagen (2005-06), Biennale di Venezia (con WPS1, 2005), Venezia Musica Biennale (2006), ArtBasel Miami (2006), Performa di New York (2007), Istanbul Biennial (2007), Body Process Arts Festival di Istanbul (2007), Metropolitan Museum di New York (2009), Tirana Art Center (2011). Molti di questi progetti sono stati realizzati in collaborazione con il musicista e sound artist giapponese Gak Sato.

È stato curatore del suono di ArtVerona nel 2008 e per la mostra "Club 21" durante Frieze 2010 a Londra, Le sue collaborazioni su video arte / performance / installazione di colonne sonore comprendono lavori con Adrian Paci, Luca Pancrazzi (compreso sound art di gruppo DE-ABC con Gak Sato), Gabriele Di Matteo, Marc Vincent Kalinka, Marzia Migliora e molti altri. Ha pubblicato molti dischi, tiene corsi di sound art presso l'Accademia Carrara di Bergamo (dal 2002) e la NABA di Milano (dal 2005), scrive una rubrica mensile per la rivista InSound e cura le pagine di sound art sul sito web Undo.Net.

 

 

Marino Sinibaldi Direttore di Radio 3 dal 2009, giornalista, autore e conduttore di programmi radiofonici e televisivi ha condotto, in RAI, le trasmissioni "Antologia", "Fine secolo", "Note azzurre", "Lampi", "Senza rete", "Supergiovani", "Tema", e ha collaborato a "La storia siamo noi".

È stato ideatore e conduttore della trasmissione Fahrenheit su Rai Radio 3.

Insieme a Gad Lerner e a Luigi Manconi ha pubblicato alcuni saggi sul movimento degli studenti e la contestazione degli anni Sessanta e Settanta. Ha collaborato con la rivista "Ombre Rosse" e successivamente ha co-fondato la rivista "Linea d'ombra" e pubblicato "Pulp. La Letteratura nell’era della simultaneità" (Donzelli, 1997).

Ha collaborato con Natalia Ginzburg nella stesura di: "È difficile parlare di sé. Conversazione a più voci condotta da Marino Sinibaldi" (Einaudi, 1999).

 

 

Mario Conte, napoletano, classe 1970, è musicista, produttore, e sound-designer. Inizia la sua carriera nel 1988 come membro della indie band napoletana Panoramics, collabora quindi con diversi artisti ed etichette italiane e straniere nel campo del pop e della musica elettronica/alternative. Il 2000 segna l'incontro con Peppe Barra: il loro sodalizio, che durerà cinque anni, produce due dischi ed una sterminata serie di concerti e collaborazioni. La sua attitudine alla sperimentazione e all’innovazione lo porta nel 2008 a creare "Hello Dj?" una performance interattiva realizzata unicamente con cellulari, dove il pubblico può intervenire modificando l’esecuzione. Da qui nascono il collettivo “Phone Jobs” (2009), che si interessa di arte multimediale e nuove tecnologie applicate alla musica e al video, e anche uno spettacolo realizzato esclusivamente con iPhones. E’ co-fondatore dell’etichetta indipendente Zoff82 con sede a Berlino.

 

Luca Reale si occupa di fotografia e di progetti audiovisivi. Si dedica alla realizzazione di film indipendenti di media lunghezza. Collabora con il regista Dino Viani in un continuo "quattro mani" in ripresa e montaggio. Tra i suoi ultimi lavori: "The Secret", "La Madonna del Monte" (esposto durante i 100 giorni per J. Beuys alla 52 ^ Biennale di Venezia), "Un giorno delle Nazioni Unite" e "Altro Ancora".