Appuntamenti
Sabato 21 ottobre parte il calendario di laboratori didattici indirizzati ai bambini dai 4 agli 11 anni e organizzati nella sala grande di Palazzo Santa Margherita in occasione della mostra Cesare Leonardi. L'Architettura della Vita.
Domenica 29 ottobre, appuntamento a Bosco Albergati per una giornata alla scoperta della Città degli Alberi, bosco di pianura progettato da Cesare Leonardi.
 

Oltre i giardini

LA GALLERIA CIVICA DI MODENA PER OLTRE I GIARDINI VIDEOPROIEZIONI E FILM D'ARTISTA ALLA PALAZZINA DEI GIARDINI

Cosa
Quando 27/06/2008 11:40 al
29/06/2008 11:40
Dove Palazzina dei Giardini
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

Anche quest'anno la Galleria Civica di Modena partecipa alla manifestazione Oltre i Giardini - la rassegna curata dalla società Sosia&Pistoia, promossa dal Comune di Modena e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, in programma ai Giardini Ducali della città dal 26 giugno al 20 luglio 2008 - con la proiezione di video e film d'artista e con la partecipazione di critici e nomi noti del mondo della cultura.
In particolare offre la sua collaborazione nel corso del primo weekend di iniziative dedicato al tema dell'arte, in programma dal 26 al 29 giugno 2008.

Angela Vettese, Direttore della Galleria Civica di Modena, incontrerà venerdì 27 giugno alle 20,30 Hans Ulrich Obrist ed Enzo Mari mentre all'interno della Palazzina dei Giardini, prestigiosa sede espositive della Civica che ora ospita la mostra Heimo Zobernig, sarà proiettato il film d'artista Balkan Baroque dell'artista serba Marina Abramovic. Il film prende il titolo dall'opera con la quale l'artista vinse il Leone d'Oro alla Biennale di Venezia del 1997.
Sabato 28 giugno, sempre alle 20,30, Angela Vettese incontrerà Maurizio Bortolotti e Yona Friedman, autore di Utopie realizzabili (Quodlibet).
In Palazzina saranno esposti disegni di Yona Friedman e sarà proiettato un raro film-documentario sulla vita e le opere di Louise Bourgeois.
Domenica 29 giugno, alle 20,30 la Palazzina ospiterà la proiezione del film di Nan Goldin I'll be your mirror. In esso l'artista americana ricostruisce la propria giovinezza intrecciata al crescere del suo lavoro e al ruolo che, in entrambi, ha avuto il diffondersi dell'epidemia di AIDS tra i giovani più trasgressivi degli anni '80 e '90.
Tutte le iniziative sono ad ingresso gratuito.