I CANI DI GIANFRANCO ASVERI

Palazzo Santa Margherita dal 27 settembre - 3 novembre 2002

asveri

Per il ciclo Profili, dedicato al disegno contemporaneo, si inaugura venerdì 27 settembre 2002 alle 18 presso la Sala Piccola di Palazzo Santa Margherita in corso Canalgrande 103, la mostra di Gianfranco Asveri I cani di Gianfranco Asveri.

La personale di Asveri, organizzata e promossa dalla Galleria Civica di Modena, presenta 30 fogli dedicati a un tema particolarmente caro all'autore piacentino, una sorta di elegia grafica dell'universo canino, che testimonia la grande versatilità dell'artista, capace di variare registro a seconda delle necessità espressive legate al soggetto.

In occasione della mostra verrà edito da Spirale Arte di Milano un volume contenente circa 280 disegni, accompagnati da versi dell'artista sul tema, introdotto dall'etologo Pier Luigi Peccorini Maggi e dal critico d'arte Elisabetta Longari, il volume verrà presentato nella Sala Grande di Palazzo Santa Margherita giovedì 10 ottobre alle ore 21.

La mostra sarà patrocinata da PEDIGREE® e WHISKAS®, marchi leader nell'alimentazione degli animali da compagnia, a conferma del loro costante impegno a sostegno dei quattrozampe meno fortunati. Punto culminante ne è il World Animal Day® del 4 Ottobre -giorno di S.Francesco- un'intera giornata dedicata alla costruzione di un più consapevole rapporto uomo-animale e a rendere felici, con piccoli ma concreti gesti d'amore, tutti gli animali.

Gianfranco Asveri nato a Fiorenzuola d'Arda nel 1948, vive e lavora sulle colline piacentine in compagnia dei suoi cani. Non ha frequentato accademie né ha seguito studi artistici di altro genere ma, dopo una infanzia e una adolescenza difficili, nel 1969 ha incominciato a dipingere, trovando nell'arte una ragione di vita. Dopo un periodo iniziale in cui si è espresso con un linguaggio figurativo tradizionale, a partire dagli anni ottanta la sua pittura è approdata a un gesto più istintivo e personale, ricco di colore e di materia, vicino all'espressionismo dell'Art Brut.

Rappresentante di uno stile pittorico fortemente istintuale ed emotivo, Asveri aggredisce la superficie con un gesto prepotente e primitivo, che lascia tuttavia convivere con altre matrici espressive meno percettibili, come la memoria di immagini artistiche. Con un afflato profondo e vitale, la pittura di Asveri scaturisce dall'osservazione del reale: gli animali che l'artista raccoglie e cura, con i quali vive e che ama sopra ogni cosa, ai quali dedica disegni, dipinti e poesie.

Mostra: I cani di Gianfranco Asveri
A cura di: Elisabetta Longari
Sede: Palazzo Santa Margherita, Corso Canalgrande 103, Modena
Inaugurazione: venerdì 27 settembre ore 18
Periodo: dal 27 settembre - 3 novembre 2002
Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, chiuso il lunedì - 1 novembre aperto
Ingresso: GRATUITO
Catalogo: ed. Bandecchi & Vivaldi, a cura di Cristina Ghisolfi Guazzone, Spirale Arte, testi di Elisabetta Longari e P.L. Peccorini Maggi, pag. 150, costo in mostra € 25

Catalogo

GIANFRANCO ASVERI I cani di Asveri
Tipo di evento Mostra
Periodo 27/09/2002 al
03/11/2002
Sede Palazzo Santa Margherita
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal
Azioni sul documento