Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Elena Bellei

Vive a Modena, è giornalista e si occupa di comunicazione.

Ha pubblicato con Incontri Editore Mater, dove finisce la terra e Tutte le forme che può prendere l’amore con le illustrazioni dell'artista Andrea Capucci e con la prefazione di Emilio Rentocchini. 
Ha pubblicato con Marcos y Marcos il racconto Storia di Lena e di suo figlio Vìtia che non smetteva di morire finalista al Premio Loria; con Historica Edizioni il racconto Annina e il volo nascente dell’acquila finalista al concorso della Biblioteca Malatestiana di Cesena e con Arte Stampa di Modena Tornare alla luce finalista al Premio Il Giovane Holden di Viareggio.

Ha scritto testi per il teatro: Senza cuore,  messo in scena al festivalfilosofia di Modena (sulla tratta e la prostituzione); Bianca, come una bandiera messo in scena al festivalfilosofia di Modena (sulla vita di un paese d’Appennino); Nostàlghia e Quando dio era una donna e viveva dentro un uovo messo in scena al Museo Etnografico di Modena (da interviste a donne immigrate dall’Est Europa). 
Ha scritto testi per il Teatro Drama Vecchie parole (sugli anziani frequentatori di balera); Uomini in scadenza al Mercato Albinelli di Modena  (per la giornata internazionale contro la violenza alle donne); Il viaggio di Koband (dalle interviste a un profugo curdo iracheno) al Teatro Drama, per il Comune di Modena; Siamo rimasti troppo al buio messo in scena al Novi Park per il Museo Archeologico di Modena (sui ritrovamenti di tombe dell’epoca romana) e Tornare alla luce nel programma (sulle mummie di Roccapelago).

Ha curato la traduzione di testi su psicoanalisi e femminismo per Editori Laterza e Editori Riuniti. Per il Comune di Modena ha realizzato con l'artista Fabio Bonetti il video 6 domande sulla vita, interviste a migranti stranieri.

Contenuti correlati

bellei.jpg