Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Prevenzione vaccinale nei bambini e negli adolescenti per l'ingresso a scuola

La legge 119/2017 sulle vaccinazioni estende da 4 a 10 le vaccinazioni obbligatorie previste per l'iscrizione a scuola e riguardano i bambini/ragazzi da 0 a 16 anni.
Le vaccinazioni obbligatorie sono:

  • difterite
  • tetano
  • polio
  • epatite B
  • pertosse
  • emofilo di tipo B
  • morbillo
  • rosolia
  • parotite
  • varicella (obbligatoria solo per i nati dall’1 gennaio 2017).

Tutte le 10 vaccinazioni ora obbligatorie sono gratuite perché già inserite nei nuovi Livelli essenziali di assistenza (LEA).

Cosa fare per l'iscrizione a scuola

Entro il 10 settembre 2017 per i nidi e le scuole dell'infanzia ed entro il 31 ottobre 2017 per la scuola dell'obbligo (primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado occorre presentare:

  • certificato vaccinale rilasciato dall’Azienda Usl che attesti le vaccinazioni effettuate
    oppure
  • certificato del pediatra o medico di famiglia con l’esonero dalla vaccinazione o il rinvio per motivi di salute
    oppure
  • certificato del pediatra o medico di famiglia con l’esonero dalla vaccinazione per aver già avuto la malattia naturale (solo per morbillo, parotite, rosolia ed epatite B che conferiscono immunità permanente)
    oppure
  • copia della prenotazione dell’appuntamento per la vaccinazione o della richiesta di vaccinazione alla Azienda Usl.
Nidi d'infanzia

I genitori dei bambini già iscritti ai servizi educativi NON devono presentare alcuna documentazione. Le Aziende Usl infatti sono già in possesso degli elenchi dei bambini iscritti e comunicheranno lo stato vaccinale (adempimento o meno agli obblighi vaccinali previsti dalla legge statale) direttamente ai Comuni/Gestori dei servizi educativi.
Nei casi in cui lo stato vaccinale del bambino non sia completo in relazione a quanto previsto per l’età, la stessa Azienda Usl provvederà a inviare una lettera di convocazione alla famiglia con la data dell’appuntamento.

Scuola d'infanzia

I genitori dei bambini 3-6 anni riceveranno una comunicazione dall’Azienda Usl:
- se in regola con il calendario vaccinale previsto per l’età, una attestazione che dichiara il rispetto dell’obbligo vaccinale
- se non in regola, la prenotazione per completare il calendario vaccinale

Scuola dell'obbligo

Per coloro che frequentano la scuola dell’obbligo, dalla prima elementare fino ai 16 anni, il termine per la presentazione della idonea documentazione è il 31 ottobre.
Le Aziende Usl manderanno a chi non è in regola con il calendario vaccinale la prenotazione per completarlo.

 

Per agevolare i genitori che devono acquisire il certificato vaccinale da presentare alla scuola entro i tempi previsti dalla legge (10 marzo 2018), l'Azienda USL di Modena ha realizzato un servizio online dedicato che consente di scaricare e stampare il certificato senza spostarsi da casa.
In seguito il certificato vaccinale sarà disponibile anche nel Fascicolo Sanitario Elettronico.

 

La Regione Emilia Romagna ha predisposto un modulo di autocertificazione che i genitori possono utilizzare quando non si è in possesso di adeguata documentazione (per esempio, per minori recentemente trasferiti da altre regioni o con domicilio diverso dalla residenza e non noto all’Azienda Usl). In questo caso, entro il 10 marzo 2018 deve essere poi presentato il certificato vaccinale.


Se l'obbligo di vaccinazione non viene rispettato sono previsti per tutti sanzioni da 100 a 500 euro; per i nidi e le materne (0-6 anni) le vaccinazioni obbligatorie sono anche requisito per l’accesso.


Informativa ex art. 13 D. Lgs. 196/2003 per il trattamento dei dati - Comune di Modena

  • Il trattamento dei dati personali, anche sensibili,  forniti  è finalizzato  all'adempimento delle disposizioni di legge in materia di prevenzione vaccinale ( L. 31 luglio 2017 n.119 )
  • i dati verranno trattati, con strumenti  cartacei e/o informatici, esclusivamente dai soggetti nominati responsabili e incaricati del trattamento, nel rispetto delle norme di legge e regolamento, dei principi di necessità, pertinenza , correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della  riservatezza
  • i dati  potranno essere comunicati all'Azienda Sanitaria Locale  e non saranno diffusi
  • il conferimento dei dati è necessario in quanto costituisce requisito per l'ammissione ai servizi  educativi e scolastici
  • titolare del trattamento per il Comune di Modena è la  Dirigente pro-tempore  del Settore Istruzione e Rapporti con l’Università. Responsabili del trattamento sono la Dirigente pro-tempore del Servizio Educativo Scolastico 0/6 anni e la Responsabile pro-tempore dell'Ufficio Rapporti con le famiglie, servizi educativi
  • in ogni momento gli interessati potranno esercitare  i diritti di cui all’articolo 7 del citato Dlgs.196/2003 (modifica, annullamento, cancellazione dei dati etc.) rivolgendosi ai Responsabili del trattamento del  Settore Istruzione e Rapporti con l’Università presso il Settore Istruzione e Rapporti con l’Università, via Galaverna 8,  Modena.