Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / MakeitModena / News / Il progetto Fluosat in finale alla CanSat Competition
MakeitModena

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il progetto Fluosat in finale alla CanSat Competition

Facciamo il tifo per la splendida squadra del Tassoni che ha lavorato abbondantemente dopo la fine della scuola per la grande finale di Brema
Il progetto Fluosat in finale alla CanSat Competition

squadra tassoni

In palestra abbiamo imparato a conoscere la Cansat Competion grazie alla squadra del Liceo Tassoni che è in procinto di partecipare alla finale europea il prossimo 30 giugno, presso il Centre of Applied Space Technology and Microgravity (ZARM) dell'Univesità di Brema.

 

Cansat Competition è una gara nata nel 1998, quando, Bob Twiggs, professore della Stanfod University, ha ideato un'iniziativa che sarebbe diventa l'antesignana dei progetti nanosatellitari e che consisteva nel lanciare nello spazio una struttura della dimensione di una lattina di soda. 

 

Cansat, quindi, è a tutti gli effetti una simulazione di un satellite reale che deve occupare il volume e la forma di una lattina per bevande. La sfida per gli studenti è, in questo caso, inserire al suo interno un sistema di comunicazione che trasmetta a terra i dati e il maggior numero possibile di sensori finalizzati alla realizzazione della missione affidata e scelta per il proprio Cansat. Tutti i dettagli e il regolamento sono bene spiegati nel sito italiano di CanSat Italia.

 

E abbiamo imparato a conoscere la straordinaria squadra modenense che ha passato giorni e giorni in palestra per pepararsi alla prossima finale con il progetto Fluosat.

 

Coordinati dal Prof.  Pietro Monari, ecco il gruppo con le mansioni e gli incarichi:

  • Giulia Doda, presentazione e coordinazione del progetto
  • Alex Pedretti, software ed elettronica
  • Youssef Makoudi, ricerca teorica e social media
  • Giacomo Pasquali, progettazione e realizzazione della struttura
  • Stefano Lugli, software ed elettronics
  • Giacomo Tullio, progettazione e realizzazione della struttura
  • Giuseppe Cerbasi, realizzazione e cura del server
  • Giovanni Di Marco, "apprendista cansatter" :-)

 

Mercoledì sera durante l'aperitivo di chiusura, li sentiremo via skype, per farci raccontare del viaggio, di Brema e di come intendono affrontare la giornata della finale e, naturalmente, per il nostro personale in bocca al lupo! Per impegno, dedizione ed entusiasmo, per noi hanno giàvinto! :-)

 

Segui Fluosat sui social

Facebook

Instagram

 

 

 

 

 

Salva