Tu sei qui: Home / Mostre / Archivio / 2008

Archivio 2008

IN NOME DELLA RAZZAIN NOME DELLA RAZZA

Culture, politiche e pratiche della discriminazione nell'Italia delle leggi antiebraiche
Una mostra, un seminario e una serie di incontri e di laboratori didattici sull'antisemitismo nell'Italia fascista, dal 21 novembre a Modena.
Gli eventi sono rivolti a tutti i cittadini e agli studenti che vogliano approfondire con sguardo critico un importante capitolo di storia italiana.
Della manifestazione faranno parte diverse iniziative che si estenderanno fino a febbraio 2009.
Nell'ambito della rassegna il Museo della Figurina propone tre laboratori uno dei quali in
collaborazione con l'Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea
in provincia di Modena (Prenotazioni e costi: Museo della Figurina tel. 329 6198421).

 

NOSTALGIA DEL FUTURO

NOSTALGIA DEL FUTURO
L'invenzione del domani in un secolo di illustrazioni
dal 19 settembre all’8 dicembre 2008
Inaugurazione venerdì 19 settembre alle ore 19.00
MOSTRA PROROGATA FINO AL 25 GENNAIO 2009

La mostra organizzata e prodotta dal Museo della Figurina e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, rientra nelle iniziative del festivalfilosofia , in programma a Modena dal 19 al 21 settembre 2008, dedicato quest’anno al tema della Fantasia.

Dai romanzi illustrati di Grandville, Verne e Robida a Spazio 1999: la mostra ripercorre un secolo di illustrazioni dedicate alle visioni del futuro a partire dai romanzi futuristici e interplanetari dell'Ottocento fino ad arrivare ai telefilm degli anni Settanta del secolo scorso, sottolineando la nascita e gli antecedenti di quel particolare genere che, dal 1929 viene definito 'fantascienza', dalla contrazione dei termini 'scientific' e 'fiction'. Si tratta di un genere 'popolare', ma non solo, in cui si evidenzia e prende corpo l'ambivalente rapporto con la scienza e l'innovazione tecnologica tra desideri, timori, ansie e meraviglie. Un rapporto che cambia nel corso del tempo influenzando i diversi mezzi espressivi rappresentati in mostra: romanzi, figurine, riviste americani, giornali e giornalini per adulti e ragazzi.

Suddivisa in 7 sezioni – La luna è vicina, Meraviglie quotidiane, Tra incanto e timore, L'avventura, L'impossibile e' adesso, Lo spazio tra fantasia e realtà, Telespazio – la mostra mette a confronto i diversi materiali, sottolineando, in un percorso cronologico, le affinità e le differenze di un linguaggio che non cessa mai di essere visionario anche quando cerca un maggior contatto con la scienza vera e propria, come accade negli anni Sessanta quando la Luna perde la sua aura romantica e l'entusiasmo per i voli spaziali infiamma gli animi.
I visitatori potranno osservare i materiali esposti anche sul maxi-schermo della sala espositiva, accompagnati dalle musiche originali di Vito Addamo e Walter Martinelli, immersi in un'atmosfera magica, tra la nostalgia del passato e l'intuizione del futuro.

Come approfondimento alla mostra è stato pubblicato un catalogo bilingue, corredato da un ricchissimo apparato iconografico di più di quattrocento immagini.

 

BLACK HOLEBLACK HOLE
Draghi di cartapesta e viaggi virtuali tra scienza e fantascienza
Video/installazioni a cura dell’Istituto d’Arte A. Venturi, con il coordinamento di Antonella Battilani
dal 19 settembre all’8 dicembre 2008
Inaugurazione venerdì 19 settembre alle ore 19.00

Alcuni studenti del corso di Comunicazione Visiva dell'Istituto d’Arte Venturi, con il coordinamento di Antonella Battilani, ‘re-interpretano’ la mostra Nostalgia del futuro, utilizzando diversi linguaggi visivi, come la cartapesta o il video, sia tridimensionale, sia d’animazione artigianale.
Dagli album esposti e dal vasto repertorio iconografico della letteratura e dell’illustrazione prendono vita draghi e viaggi virtuali, in un visionario amalgama di fantasia e scienza che trasforma il Museo stesso in una macchina volante.

Stefano Gardinali, Emanuele Fancinelli, con la collaborazione di Daniele Folegatti hanno realizzato un gigantesco drago venusiano rosso di cartapesta, che occupa il il centro della sala espositiva.

Stefano Gardinali ha dato vita, con un software di modellazione tridimensionale ad un video d'animazione che conduce attraverso un viaggio interstellare. Affacciandosi dall'oblò del Museo, catapultati da un cannone, si viaggia a bordo di un veicolo spaziale a forma di proiettile che pare uscito dal film di Meliès, Viaggio nella luna.

Un secondo video d’animazione, ideato da Vincenzo Dell’Anna, con protagonisti e scenografie di carta ritagliata, tratti dal repertorio del Museo, mette in scena una commedia borghese in un ‘passato futuro’ nel quale appaiono incrinature e inquietanti apparizioni che mettono in crisi l’ideale perfezione dei personaggi, degli ambienti e degli apparati tecnologici, svelandone con ironia le fragili apparenze.

Infine Daniele Folegatti ha disegnato un piccolo gadget: una serie di sei figurine inedite, dedicate a ‘pesci volanti’, che saranno distribuite durante l'inaugurazione.
Hanno collaborato: Alessandro Uffreduzzi, Morena Maglitto, Tiziana Maglitto, Stefania Abate, Valentina Pascarella, Alice Vellani e Denise Saetti Baraldi.

 

Fioccano auguriFioccano auguri
Mostra decorativa di biglietti d'auguri del Museo della Figurina
dal 2 dicembre 2008 al 6 gennaio 2009


Nella sala del Museo cadono soffici fiocchi di neve e ghiaccioli
luccicanti, che porgono ai visitatori gli auguri in più lingue
provenienti da tutto il mondo.

 

figurina la stanza dei messaggeriLa stanza dei messaggeri
opera in progress a cura di Sonia Fabbrocino

Fino al 6 gennaio 2009, i visitatori del Museo della Figurina, potranno visitare ed arricchire l'opera in divenire La stanza dei messaggeri ideata da Sonia Fabbrocino ed avviata il 14 dicembre durante la festa di Natale a Palazzo Santa Margherita.

Nel laboratorio del Museo, sempre aperto al pubblico, bambini, ragazzi e adulti potranno non solo leggere i massaggi già creati dagli altri, ma lasciare un segno del proprio passaggio.

Nello spazio interamente bianco allestito ad hoc, parole ed immagini ritagliate da giornali e da copie di figurine andranno progressivamente a creare una grande e bizzarra opera di poesia visiva che terminerà il giorno dell'Epifania.

 

 

figurina I regali di Babbo Natale

Natale a Palazzo Santa Margherita 2008

domenica 14 dicembre

LA STANZA DEI MESSAGGERI
Installazione in progress creata dal pubblico
laboratorio per adulti, ragazzi e bambini a cura di Sonia Fabbrocino 15.00-18.00, ogni 20 minuti

Il laboratorio si presenta come un’opera aperta: ogni partecipante è invitato a lasciare un segno del suo passaggio, fino a dar vita, tra intrecci di parole e immagini, ad una installazione di poesia visiva collettiva.

Ingresso libero

 

klaatuKLAATU BARADA NIKTO!
Cinema e fantascienza

In occasione della mostra Nostalgia del futuro, il Museo della Figurina propone un doppio approfondimento sul tema della fantascienza nel cinema: il titolo degli eventi, "Klaatu Barada Nikto!", è l'ormai storica frase pronunciata in lingua aliena nel film del 1951 Ultimatum alla Terra. In due serate il critico cinematografico Alberto Morsiani proporrà brani tratti da film cult della storia del cinema di fantascienza, ma anche da pellicole poco note al grande pubblico. Le sequenze, accorpate in coppie tematiche, verranno proiettate, analizzate e commentate nella sala espositiva del Museo della Figurina, in cui i presenti saranno attorniati dalle immagini esposte in mostra e protetti dallo sguardo vigile del drago alieno che accoglie i visitatori all'entrata.

Venerdì 24 ottobre alle 21
Parte I: Incubi

Venerdì 14 novembre alle 21
Parte II: Visioni


faiIl FAI e Autostrade per l’Italia hanno scelto, dopo un’accurata ricerca sul campo, il Museo della Figurina come Bene da visitare per l’edizione 2008 delle “Giornate Europee del Patrimonio” (“European Heritage’s Days”).
Per l’occasione sarà possibile partecipare gratuitamente alle visite guidate a cura dell'Associazione Culturale Arianna, che si terranno sabato 27 e domenica 28 settembre 2008 alle ore 11.00 e alle ore 16.00.
Non è richiesta la prenotazione.

Scarica la scheda del Museo della Figurina
Consulta i beni scelti dal FAI e autostrade per l'Italia


FANTAPERITIVOFANTAPERITIVO
Venerdì 19 settembre 2008 alle ore 19.00
In occasione dell’inaugurazione della mostra il Museo della Figurina offrirà il FantAperitivo, a cura della Scuola Alberghiera di Serramazzoni: potranno essere assaporati drink fluorescenti e assaggi di pietanze ‘dell’altro mondo’, tra le suggestive immagini lunari e le visioni del futuro evocate dai materiali esposti in mostra.

 

FANTASIE FLUORESCENTI SUL FUTUROFANTASIE FLUORESCENTI SUL FUTURO
Laboratorio per bambini e ragazzi dai 6 a 12 anni
Sabato 20 settembre dalle 15 alle 18
A cura di Sonia Fabbrocino

Ingresso: libero
Durata: ogni venti minuti
Numero partecipanti: fino ad un massimo di 15 a turno

 

In uno spazio completamente oscurato e rivestito di cartoncino nero, i partecipanti sono invitati, attraverso colori fluorescenti illuminati da lampade di wood, a dipingere sulle pareti immagini fantastiche, traendo ispirazione dalla mostra Nostalgia del futuro e da un breve racconto a tema. A poco a poco affiorerà dal buio un universo fantastico, popolato da figure, forme, luoghi, storie e personaggi: una sorta di installazione in progress, in cui ogni frammento di immagine si intreccia con altri frammenti, fino a formare un paesaggio patchwork di luci colorate.

 

CoppiFAUSTO COPPI AL MUSEO DELLA FIGURINA
dal 9 maggio al 2 giugno 2008

Inaugurazione venerdì 9 maggio alle ore 16.30

In occasione del passaggio del Giro d’Italia a Modena, venerdì 9 maggio alle ore 16.30 verrà inaugurata la mostra Fausto Coppi al Museo della Figurina, nata dalla collaborazione tra Assessorato allo Sport e Museo della Figurina nell'ambito delle iniziative Aspettando il Giro.

Nella sala espositiva del Museo della Figurina sarà esposta la bicicletta Bianchi di Fausto Coppi, donata al suo massaggiatore Giannetto Cimurri a titolo di stima e riconoscenza, dopo che fu utilizzata per disputare il gran premio a cronometro di Lugano nel 1952. Il prezioso cimelio sarà accompagnato dall'ingrandimento di un’immagine del campionissimo, proveniente da un calendarietto da barbiere del 1949.

Lungo il chiostro di Palazzo Santa Margherita saranno inoltre esposti gli ingrandimenti di una particolarissima serie di figurine Liebig, La bicicletta nello sport, pubblicata nel 1901, che raffigura sei attività sportive che ai nostri occhi appaiono decisamente insolite...



figurina hotel waldorff victoriaIL GIRO DEL MONDO IN ETICHETTA
Le etichette d'albergo del Museo della Figurina

dal 18 aprile al 13 luglio 2008
Inaugurazione venerdì 18 aprile alle ore 17.30

La mostra Il giro del mondo in etichetta, interamente costituita da materiali appartenenti al Museo della Figurina, è uno straordinario esempio della ricchezza e varietà della collezione che, nel 1992, Giuseppe Panini e la Panini S.p.A. hanno donato al Comune di Modena.

Imprescindibili compagne di viaggio dei globetrotter, le etichette, affini alle figurine per funzione e tecnica, rappresentano più che graziosi materiali da decorazione.

I colori sgargianti e le invenzioni grafiche che le caratterizzarono sono solo uno degli aspetti di questi piccoli oggetti che, se ai loro esordi svolgevano soprattutto la funzione di talismani, in seguito divennero veri e propri status symbol.

La mostra, realizzata in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Robintur Agenzie Viaggi - Area Emilia, comprende più di 300 etichette d'albergo, dalla fine dell'Ottocento agli anni Sessanta del XX secolo.

Suddivisa in 7 sezioni che accompagnano lo spettatore in un tour virtuale attraverso i continenti, l'esposizione consente di percorrere un itinerario fatto di piccole soste attorno al mondo, da Roma a Chicago, da Mosca a Bombay, da Parigi a Hong Kong.

L'atmosfera di entusiasmo e attesa che ogni nuovo viaggio suscita sarà ricreata anche grazie alle musiche originali di Vito Addamo e Walter Martinelli. Inoltre i visitatori potranno osservare le etichette esposte, anche sul maxi-schermo della sala espositiva.

Durante l'inaugurazione sarà offerto un rinfresco a cura della Scuola Alberghiera di Serramazzoni, con specialità gastronomiche ispirate ai 5 continenti.

I partecipanti riceveranno inoltre un omaggio a tema.



figurina Il feroce saladino

Nell'ambito dell'iniziativa Musei da gustare, realizzata dalla Provincia con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, dedicata al Gusto di star bene. Con se stessi, con gli altri, con l'ambiente, il Museo della Figurina, in collaborazione con l’Associazione Culturale ASIA, propone per il 19 aprile 2008 due attività:

Aikido, l'arte della pace

Laboratori tenuti da Davide Perucatti, insegnante di Aikido per ragazzi e bambini
Dalle 15 alle 16.15 per i bambini
dalle 16.30 alle 17.45 per i ragazzi

Il corpo sapiente
Giulio di Furia, docente di educazione fisica e insegnante di yoga
dalle ore 18.15 Aperto a tutti

 

 

figurina stollwerck

CIOCCOLATO E FIGURINE. UNA FEDELE TENTAZIONE dal 1 marzo al 13 aprile 2008
Inaugurazione sabato 1 marzo alle ore 17

Le origini del cacao, come di molte piante dall'elevato significato simbolico, affondano nel mito. Una leggenda azteca narra che fu donato agli uomini da Quetzalcoatl, il dio dalle spoglie di serpente piumato, come ricompensa alla fedeltà pagata col sangue da una principessa che non svelò il luogo in cui era nascosto il tesoro affidatole dal marito. L'esposizione, con circa 350 immagini, documenta lo stretto legame tra l'industria del cioccolato e la figurina, medium privilegiato per pubblicizzare le doti di praticità, squisitezza e diletto dell'appetitoso alimento. Una mostra che ossimoricamente invita alla fedeltà, che dura da secoli, al cioccolato, tentazione dalla quale è bene farsi sedurre.

Durante l'inaugurazione, i visitatori saranno omaggiati con la Cazzuola di cioccolato, il prodotto simbolo di Costruttori di Dolcezze, il brand giovane di Eurochocolate, che identifica un modo nuovo di intendere il cibo degli dei. La Cazzuola, nata nel 2006 dalla collaborazione di Eurochocolate con il Food designer Giulio Iacchetti, può trasformarsi in una colorata paletta per torte o, in generale, in curioso oggetto di design.