Tu sei qui: Home / Mostre / Archivio / 2013 / Una collezione di fiabe insolite

Una collezione di fiabe insolite

Trentasei libretti di fiabe, note e meno note, tratte dalle figurine, sono disponibili per tutti nell'Angolo del cantastorie e al bookshop del Museo.

Trentasei fiabe sono state selezionate all'interno del vastissimo patrimonio del Museo e sono diventate dei libretti coloratissimi: in alcuni casi sono state tradotte dal tedesco (a cura di ACIT Modena) o dal francese le didascalie delle figurine, in altri sono stati riassunti gli originali dei fratelli Grimm, di Charles Perrault, di Andrew Lang, di Wilhelm Hauff, di M.me Beaumont, di M.me D'Aulnoy.

All'interno del comodo Angolo del cantastorie, nonne e nipotini, amici e parenti, adulti e bambini, possono leggere insieme i libretti che riproducono, attraverso una grafica fatata, le immagini e i racconti fiabeschi riportati sulle figurine della fine dell'Ottocento e dell'inizio del Novecento.

Alcune storie più o meno note, come Tremotino, Enrichetto dal ciuffo o Pelle d'Asino, si alternano con altri racconti sconosciuti o dimenticati come La fata Berliquette, Il nano giallo, L'uccello turchino, La bambina con i campanellini. Salvate dall'oblio grazie alle figurine, le fiabe formano una collana di trentasei libretti, una piccola enciclopedia incantata a disposizione dei cantastorie improvvisati, ma che è anche possibile acquistare al bookshop del Museo.