Giornata del Contemporaneo

Sabato 14 ottobre, la Galleria Civica, I Musei Civici, la Biblioteca Poletti e la Galleria Estense aderiscono alla manifestazione organizzata ogni anno per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico.

Sabato 14 ottobre è la 13° “Giornata del Contemporaneo” che l'Amaci (Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani) promuove ogni anno.

Per l'occasione, la Galleria Civica ospita, nella Sala grande di Palazzo Santa Margherita, ore 17.00, "Ye Shanghai" , performance per film, clarinetti, live electronics dell'artista Roberto Paci Dalò e a seguire la presentazione del suo libro Filmnero (Marsèll 2016), a cui parteciperanno, insieme all'autore, i galleristi Emilio e Mario Mazzoli e Serena Goldoni della Galleria Civica di Modena. Ingresso libero e gratuito.
Ebraica, cinese e giapponese: sono tre le culture che convivono in “Ye Shanghai”, l'opera filmica e musicale di Roberto Paci Dalò che racconta i vari aspetti della vita nel ghetto di Shanghai, una zona di un miglio quadrato occupata dai giapponesi nel distretto di Hongkou, che ha ospitato circa 23.000 profughi ebrei fuggiti dall'Europa occupata dai tedeschi, prima e dopo la Seconda Guerra Mondiale.
L’opera è stata commissionata da Massimo Torrigiani per Shanghai SH Contemporary 2012 e prodotta da Davide Quadrio e Francesca Girelli (Arthub).


Nella Sala ex-Oratorio di Palazzo dei Musei, ore 11.00, la Biblioteca Poletti presenta il volume "Avanguardia diffusa. Luoghi di sperimentazione artistica in Italia 1967-1970" di Alessandra Acocella, in occasione del cinquantesimo anniversario della manifestazione "Parole sui muri", Fiumalbo, 1967. Ingresso libero e gratuito
Negli ultimi decenni degli anni Sessanta artisti e critici d'avanguardia eleggono i luoghi urbani a nuovo campo di sperimentazione, organizzando manifestazioni ed happening fuori dai canoni tradizionali. Esperienze che hanno aperto a un orizzonte ampio, multiforme di “prodotti” estetici per lo più effimeri, lontani dai concetti tradizionali di pittura e scultura, spaziando dal manifesto all'intervento ambientale in grande scala, dall'allestimento scenografico all'happening, dal concerto sperimentale all'azione collettiva. Comune a tutto ciò era l'intento di uscire dai luoghi tradizionali di produzione, esposizione e fruizione artistica.

 

Il primo di questi episodi, in Italia, fu la manifestazione “Parole sui muri”, che si tenne nell'agosto del 1967 a Fiumalbo, cinquant’anni fa. In essa si trovano tutti gli elementi della nuova sperimentazione artistica: non più lo spazio confinato di una rivista, di un libro o di una istituzione culturale bensì quello di un intero centro urbano. La scelta dello spazio pubblico fu intimamente legata al desiderio, condiviso sia dagli artisti promotori, Adriano Spatola e Claudio Parmiggiani, sia dal sindaco Mario Molinari, di portare l'arte sperimentale a conoscenza di una collettività, estendendone così il raggio d'azione oltre il pubblico addetto ai lavori.


Sempre a Palazzo dei Musei, ma al Lapidario Romano dei Musei Civici, ore 18.30, la giovane stilista Cecilia Rinaldi presenta  "Rinascenze", la quarta collezione Unomo Donna, autunno-inverno, dedicata alla Slow fashion, moda etica e sostenibile. Ingresso gratuito.
Per le creazioni di questa sua collezione, Cecilia Rinaldi si è lasciata ispirare dalla prestigiosa collezione di tessuti Gandini dei Musei, che offre un ricchissimo e variegato campionario di filati, di tecniche e ornati dell'arte tessile, prevalentemente italiana ed europea, dal Medioevo all'Ottocento. Le stampe sugli abiti riprendono alcuni motivi dei tessuti antichi e sono stati realizzati in collaborazione con “Medulla”, laboratorio di serigrafia di Modena specializzato in stampe con l'utilizzo di pigmenti completamente naturali.

Dopo la sfilata i partecipanti potranno ascoltare una spiegazione più approfondita del progetto in sala “Crespellani” e, con accompagnamento musicale, ammirare più da vicino i capi di abbigliamento indossati da quindici modelli.

L'iniziativa si concluderà al piano terra, dove sarà offerto un aperitivo a cura della Caffetteria del Palazzo dei Musei con concerti live di Daddario Live Band special guest Ricky Panza – Lo Renzo e Poan e DJ set Black Filter – Daddario & JazzyP.

 

La Galleria Estense, alle ore 17 e alle 18, presenta il Collettivo Arteda, già ospite nel gennaio 2017, con un nuovo progetto artistico "INNESTI Pas Pasa Pan". Una nuova performance collettiva in cui diversi linguaggi delle Arti si innestano alle opere della Galleria. Il gruppo agisce nel medesimo spazio in dedica alle tele Metamorfosi di Ovidio del Tintoretto. Ogni artista si relaziona ed interpreta una scena allegorica dell’opera, in sinergia e risonanza con le immagini, i corpi, il pubblico e il luogo. Una restituzione singolare e simultanea attraverso diverse modalità espressive: danza, performing, live painting, musica e voce. La preformance è gratuita, è necessario però acquistare il biglietto di ingresso alla Galleria Estense: intero 6 euro; 3 euro (biglietto ridotto); ingresso gratuito fino a 18 anni.

 

 

 

 

 

 

Giornata del Contemporaneo

AMACI
Associazione Musei d'Arte Contemporanea Italiani

www.amaci.org



Giornata del Contemporaneo