You are here: Home NEWS UN POMERIGGIO DA BRIVIDI

UN POMERIGGIO DA BRIVIDI

Brani scelti da Satie, dal Mefistofele di Boito, dal Faust di Gounod e di Wagner, dall'Otello di Verdi con letture dai thriller parapsicologici Là cadrà in volo e Praesagium di Massimo Carpegna

visualizza il pdf





Appuntamento organizzato dal Salotto Culturale Aggazzotti in collaborazione con la Scuola di Alto Perfezionamento in Canto Lirico di Raina Kabaivanska. Guidati dal racconto del Maestro Massimo Carpegna, il pubblico potrà scoprire alcuni aspetti misteriosi della musica legata all’occulto e al sacro. La conferenza concerto inizierà con l’accenno alle recenti ricerche sulla risposta del cervello alle stimolazioni sonore, per approdare al canto sacro degli indiani d’America, alle scoperte numerologiche di Pitagora, ai quadrati magici della Massoneria, all’ordine ermetico cristiano dei Rosacroce con la proposta delle tre Sonneries de la Rose et Croix per pianoforte di Erik Satie: Air de l’Ordre, Air du Grand Maître, Air du Grand Prieur. Seguirà l’esecuzione delle celebri arie per basso Ecco il mondo, tratta dal Mefistofele di Arrigo Boito, e Vous, qui faites l’endormie dal Faust di Charles Gounod. Alla sulfurea rassegna non poteva mancare l’Ouverture dal Faust di Richard Wagner nella riduzione pianistica e il tellurico Credo in un dio crudel dall’Otello di Giuseppe Verdi. Il finale del concerto proporrà alcune chicche con la prima esecuzione dell’aria Speculum Magiae per baritono, coro e orchestra tratta dall’omonima cantata composta da Massimo Carpegna e la lettura di alcuni passi del thriller parapsicologico Là, cadrà in volo. I protagonisti del Pomeriggio da brividi sono il basso Marco Simonelli, il baritono Hyunwoo Kwon, il pianista Alessandro Di Marco e il Modena Academic Choir.


 

Document Actions