Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sosta extra time: ravvedimento operoso

E' in vigore da lunedì 19 ottobre 2015 il nuovo Regolamento per l’utilizzo delle aree di parcheggio a pagamento su strada, che introduce a Modena la modalità del “ravvedimento operoso” in caso di sosta extra time, cioè con il ticket scaduto, sia nelle zone senza limiti di tempo sia in quelle a tempo.

Chi sforerà l’orario di pagamento della sosta, e al proprio ritorno all’auto troverà l’avviso sul parabrezza, potrà evitare la sanzione versando un importo pari a tre volte la sosta non coperta dal titolo, cioè dal momento in cui il ticket è scaduto e fino al momento del ravvedimento, se questo viene effettuato nel giorno stesso.
Se invece il ravvedimento viene fatto il giorno dopo entro le ore 12, il pagamento si calcola come se la sosta si fosse protratta fino al termine di obbligo di pagamento della giornata.
La validità del ticket, qualora sia effettuata per un minimo di un’ora, è da considerarsi estesa di ulteriori 15 minuti senza la necessità di integrarne il relativo pagamento, eccetto che in caso di utilizzo del sistema “Sostafacile”.

Nell’avviso lasciato sul parabrezza dagli operatori saranno contenute tutte le indicazioni necessarie per effettuare il ravvedimento operoso, distinte tra zone a tempo e zone non a tempo.

Un adesivo che informa della possibilità del ravvedimento operoso verrà incollato su tutte le colonnine di distribuzione dei ticket.

avviso sosta

 

Come calcolare il ravvedimento operoso

Regolarizzazione del pagamento entro lo stesso giorno

Si dovrà versare l’importo della sosta extra time, calcolato tra l’orario di scadenza del ticket di sosta esposto e l’orario del ravvedimento operoso, arrotondato in eccesso all’euro, più una quota aggiuntiva, a titolo di rimborso del costo amministrativo, uguale al doppio della differenza tra l’importo dovuto e l’importo corrisposto, arrotondato in eccesso all’euro.

Esempio

Nel caso di regolarizzazione di circa 3 ore e mezzo circa dalla scadenza del ticket all'orario del ravvedimento, in una zona margini da 50 centesimi all'ora, l'ammontare, calcolato tra l’orario di scadenza del ticket di sosta esposto e l’orario del ravvedimento operoso, corrisponderà a euro 1,75 poi arrotondato a euro 2.
A questi 2 euro si aggiungeranno 4 euro, cioè il doppio dell'ammontare dovuto.

 

Regolarizzazione del pagamento entro le ore 12 del giorno successivo

Si dovrà versare un importo pari alla differenza tra l’orario di scadenza del ticket esposto e il termine giornaliero dell’obbligo di pagamento (solitamente le ore 20), arrotondato in eccesso all’euro, più una quota aggiuntiva sempre uguale al doppio della differenza tra l’importo dovuto e l’importo corrisposto arrotondato in eccesso all’euro.

Esempio

Nel caso di regolarizzazione di circa 3 ore e mezzo circa dalla scadenza del ticket al termine giornaliero dell'obbligo di pagamento (solitamente le ore 20), in una zona margini da 50 centesimi all'ora, l'ammontare, calcolato tra l’orario di scadenza del ticket di sosta esposto e le ore 20 (termine giornaliero dell’obbligo di pagamento) corrisponderà a euro 1,75 poi arrotondato a euro 2.
A questi 2 euro si aggiungeranno 4 euro, cioè il doppio dell'ammontare dovuto.

Quando non è possibile utilizzare il ravvedimento operoso

Oltre le ore 12 del giorno successivo, il ravvedimento operoso non sarà possibile e scatterà la normale sanzione prevista dal Codice della strada.

Nelle zone a limite di tempo, che attualmente sono via Tre Febbraio e largo Sant’Agostino, la regolarizzazione è possibile invece solo se effettuata entro le tre ore massime di sosta previste.

Dove effettuare il pagamento in caso di ravvedimento operoso

Ufficio sosta all’interno del Parcheggio del centro - Parco Novi Sad
ingresso da Via Fontanelli - tel. 059/241803
orari di apertura: dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 20 e la domenica dalle 8.30 alle 12

Veicoli in deroga al pagamento della sosta e di conseguenza al ravvedimento operoso

Sono sempre esenti dal pagamento della sosta i mezzi al servizio di persone disabili (se espongono un contrassegno valido), le auto dei corpi di Polizia, dei Vigili del fuoco, delle Forze Armate in servizio, i mezzi di soccorso, i veicoli elettrici e quelli autorizzati dall’Amministrazione comunale per specifiche esigenze operative.


Personale preposto al controllo e vigilanza

I controlli sulle aree di sosta a pagamento saranno effettuati dagli agenti della Polizia municipale o attraverso personale dipendente di enti o imprese a cui è stata affidata la gestione delle aree, al quale vengono conferite funzioni di prevenzione e accertamento delle violazioni legate alla sosta, limitatamente alle aree in concessione.

Gli importi derivanti da sanzione vengono introitati dal Comune di Modena, mentre il recupero delle evasioni tariffarie e dei rimborsi per costi amministrativi sono di competenza degli enti o imprese affidatari.


Data dell'ultimo aggiornamento:
19/10/2015
Normativa di riferimento

Delibera del Consiglio Comunale n.60 del 9/7/2015
Regolamento utilizzo aree di parcheggio a pagamento su strada

 

Delibera di Giunta Comunale n.457 del 22/9/2015
Determinazione dell'importo per la regolarizzazione della sosta e modalità operative

Scarica la mappa

immagine sosta

Sostafacile

icona Sostafacile

Sostafacile - pagare la sosta con il telefono cellulare