Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

La consapevolezza dei luoghi e la coerenza delle scelte strategiche per il governo del territorio

fase3.pngOgni qual volta si decide di riprogettare un territorio, di  pianificare le trasformazioni che su di esso si attueranno, è necessario avere una chiara consapevolezza degli impatti che tali azioni potranno avere sull'ambiente naturale ed antropico, in modo da governare le possibili conseguenze, positive o negative che siano.

A tal fine si deve procedere con una accurata valutazione sul come potrebbe reagire il territorio, in particolar modo il sistema ambientale, a determinate scelte strategiche: i possibili scenari di "reazione" sono in questo modo resi evidenti prima ancora di avere un progetto definitivo, in tal modo i punti deboli delle politiche di intervento programmate possono così essere corretti.

La consapevolezza dei futuri scenari permette anche di impostare sin da questa fase le regole per  il  costante monitoraggio degli impatti sul territorio delle politiche attuative e in tal modo, ove ricorresse il caso,  produrre le mitigazioni idonee a impedirli, ridurli o compensarli.

Questo attento esame delle conseguenze alle azioni programmate è trasversale a tutto il processo di costruzione ed elaborazione del nuovo piano urbanistico, a costante tutela dell'integrità fisica, ambientale e cultuale del contesto in cui si sta operando.

 

Documenti utili
  • in preparazione