Tu sei qui: Home / Informazioni su / Domande e risposte (FAQ) / circolazione in rotatoria

circolazione in rotatoria

Vorrei alcuni chiarimenti riguardo la corretta circolazione nelle rotatorie, in particolare se è possibile circolare su due corsie

 

     La circolazione sulle rotatorie non gode di disciplina speciale e autonoma all'interno del vigente Codice della Strada, pertanto sono ad essa applicabili le norme generali del Codice sia in ordine alla costruzione e segnalazione del manufatto, sia alle regole di circolazione dei veicoli all'interno di questo.
     Riguardo a questo ultimo aspetto, il Ministero delle infrastrutture e trasporti, a firma dell'allora Direttore Generale, in una nota del 15/05/2008, che costituisce allo stato attuale l'unica interpretazione autentica in ordine alla questione, ha precisato che: "La circolazione sull'anello deve essere organizzata sempre su una sola corsia (e deve conseguentemente svolgersi in accodamento)".
     
Tale asserzione implica che la circolazione all'interno della rotatoria, essendo previsto l'accodamento, implicitamente non ammette la pratica del sorpasso, e residua quindi il solo caso di affiancamento momentaneo fra veicoli, concomitante con le manovre di entrata e uscita di questi dalla rotatoria stessa (cosiddetto "superamento")
      Da ciò si deve quindi dedurre che:

  • Prima di entrare in rotatoria i conducenti devono moderare particolarmente la velocità e, salvo diverse prescizioni della segnaletica, dare la precedenza ai veicoli già circolanti sulla stessa;
  • all'interno della rotatoria non è consentito il sorpasso; è quindi obbligatorio, dopo essersi immessi, procedere accodandosi agli altri veicoli;
  • I conducenti che intendono lasciare l’anello alla prima uscita devono tenersi il più possibile vicino al margine esterno;
  • eventuali i cambiamenti di traiettoria all’interno dell’anello devono essere segnalati con il dovuto anticipo;
  • Tutte le manovre di uscita dalla rotatoria devono essere segnalate con debito anticipo, con l'indicatore direzionale di destra;
  • I conducenti diretti verso un'uscita successiva alla prima possono circolare anche in prossimità della circonferenza interna, ma, in questo caso prima di riportarsi verso la circonferenza esterna devono segnalare con l'indicatore destro la manovra e sono tenuti a concedere la precedenza ai veicoli eventualmente in transito alla loro destra; si deve sempre ricordare, infatti, che il veicolo che circola in prossimità della circonferenza esterna non è tenuto ad uscire alla prima diramazione utile ma può continuare a percorrere l’anello fino a raggiungere l’uscita voluta con diritto alla precedenza;

      Si coglie l’occasione per ricordare che  Polizia Municipale e Ufficio Politiche delle Sicurezze del Comune di Modena, nell'ambito delle attività previste dal Programma Comunale Sicurezza Stradale, ha realizzato, tra gli altri materiali informativi disponibili sul sito del Comune di Modena

 

 

Azioni sul documento