Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Ottobre / CON OLTRE GLI ANNI IN PIAZZA ROMA SI FESTEGGIA LA TERZA ETÀ
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

05/10/2017

CON OLTRE GLI ANNI IN PIAZZA ROMA SI FESTEGGIA LA TERZA ETÀ

Sabato 7 ottobre la ventesima edizione con musica, spettacoli e mostre frutto delle attività di socializzazione e volontariato in cui sono coinvolte migliaia di persone

Sabato 7 ottobre torna la festa “Oltre gli Anni” che quest’anno giunge alla ventesima edizione e si sposta in piazza Roma. Per tutta la giornata la piazza sarà animata con musica, laboratori, spettacoli e mostre per far conoscere ai partecipanti di ogni età le attività proposte dal Comune e da numerosi soggetti di promozione sociale, associazioni di volontariato e organizzazioni sindacali che operano con e per la terza età.

Era il 1998 quando, dopo un convegno nazionale sulle attività motorie, si svolse la prima edizione di “Oltre gli anni” con l'obiettivo di promuovere tutte le forme di associazionismo che coinvolgevano la terza età, quella che allora coincideva  con l'età pensionabile.

Oggi sono circa una cinquantina le associazioni – circoli culturali, Orti e Centri sociali, associazioni di tipo sociale, sanitario, di promozione sociale, organizzazioni sindacali e università - che partecipano alla festa insieme ad alcune Parrocchie e ai servizi del Settore Politiche sociali. Rappresentano e portano in piazza uno spaccato delle tantissime attività di socializzazione, solidarietà, cura e formazione permanente che nella nostra città coinvolgono migliaia di persone in ambiti che spaziano dagli orti al trasporto sociale, dall'aiuto ospedaliero ai laboratori, dai corsi di filosofia ai tavoli di programmazione dei servizi sociosanitari.

“Si tratta di un grande ventaglio di opportunità – afferma l’assessora al Welfare Giuliana Urbelli – di occasioni di socializzazione e conoscenza in grado di contribuire al consolidamento di relazioni personali, che arricchisce l’intera comunità e che è possibile innanzitutto grazie all’impegno ed alla disponibilità dei numerosi volontari e operatori”.

Azioni sul documento