Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Ottobre / CONTROLLI DELLA MUNICIPALE, GUIDA UBRIACO E FUGGE ALL’ALT
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

10/10/2017

CONTROLLI DELLA MUNICIPALE, GUIDA UBRIACO E FUGGE ALL’ALT

Fermati oltre 100 automobilisti: 6 in stato di ebbrezza, per uno scatta il sequestro dell’auto. Denunciata anche donna coinvolta in un incidente nella serata di lunedì 9

Guidava con un tasso alcolico quasi il triplo del consentito e non aveva nemmeno intenzione di fermarsi all’Alt intimato dalla Polizia municipale, ma la sua fuga è durata poco. L’uomo, un 46enne alla guida di una Fiat 500, è stato inseguito dagli agenti in tangenziale e raggiunto all'altezza di via Zanfi. Risultato positivo al pretest, è stato sottoposto all’alcol test e per lui, sono immediatamente scattati ritiro della patente e denuncia penale, oltre ad essere stato sanzionato per non aver rispettato l’Alt.

È accaduto nella notte di domenica 8 ottobre durante i controlli effettuati dalla Polizia municipale di Modena per contrastare la guida sotto l’effetto di alcol, che vengono intensificati nel week end, nelle adiacenze dei locali e in particolare in orario notturno. Dall’1 alle 5 di domenica gli operatori hanno fermato ed effettuato il pretest a 109 automobilisti fermati nel posto di controllo istituito in via Emilia ovest all’altezza di via Bellotti nell’ambito delle attività per la sicurezza stradale.

Due conducenti, con tasso alcolico superiore al minimo consentito ma entro lo 0,8, quindi nella prima fascia individuata dall’articolo 186 del Codice della Strada, sono stati sanzionati. Altri tre conducenti, tra cui il fuggitivo e una 24enne straniera che come lui aveva un tasso alcolico quasi il triplo del consentito, sono stati invece denunciati all’Autorità giudiziaria. Ritiro della patente e denuncia penale anche per un sesto automobilista a cui è stata anche sequestrata l’auto ai fini della confisca perché è risultato avere un tasso alcolico superiore a 1,5, collocandosi nella terza e più grave fascia. La violazione comporta in questo caso la denuncia, l'ammenda da 1.500 a 6.000 euro, la sospensione della patente di guida e la confisca amministrativa del veicolo di proprietà. Sarà poi l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare la sanzione penale ed eventuali sanzioni accessorie, la detrazione dei punti e la durata della sospensione della patente di guida da uno a due anni. L'ammenda potrà anche essere aumentata da un terzo alla metà, in quanto il reato è stato commesso nelle ore notturne.

Nella serata di lunedì 9 ottobre è stata, inoltre, denunciata per guida in stato di ebbrezza anche una donna straniera alla guida di un’auto di grossa cilindrata coinvolta in un incidente stradale avvenuto verso le 21 tra viale Amendola e via Wiligelmo. Per la donna, risultata positiva all’alcol test, sono scattati ritiro della patente e denuncia penale.

Azioni sul documento