Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Ottobre / RUBA COLLIER MA VIENE ARRESTATA GRAZIE A UN CITTADINO
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

09/10/2017

RUBA COLLIER MA VIENE ARRESTATA GRAZIE A UN CITTADINO

E’ successo al mercato del lunedì, la ladra è stata rincorsa da un giovane marocchino che l’ha fermata prima dell’arrivo della Polizia municipale

Sente urlare “Aiuto, ladra!” al mercato del lunedì al Novisad di Modena e vedendo una donna scappare con in mano un collier, appena strappato dal collo di una signora, la insegue e la ferma sulle banchine dell’autostazione, dopo aver chiesto aiuto alla Polizia municipale. E un’operatrice del Posto Integrato di via Molza, accorsa immediatamente, arresta l’autrice del furto, una rumena di 36 anni (F. C. le iniziali) che ha confessato consegnando la refurtiva. Ora si trova in custodia al Comando in attesa del giudizio per direttissima.

Il cittadino che ha permesso l’arresto è un trentenne di origini marocchine (H. F. le iniziali) che intorno alle 11 del mattino si trovava tra i banchi del mercato. Poco lontano da lui una signora italiana di 76 anni (A.B.) sente una mano sul collo afferrarle il collier da un valore di circa duemila euro. Lo strappo è violento. La saignora si gira e vede fuggire una donna, magra, con i capelli neri e una giacca di pelo scura, che tiene ancora in mano il suo girocollo e corre velocemente verso la vicina autostazione. E’ a quel punto che inizia a chiamare “Aiuto!” e a urlare “Ladra!” indicandola. Il giovane marocchino sente le urla e la insegue urlando a sua volta per richiamare l’attenzione degli operatori della Polizia municipale del Posto Integrato che si trova a poche centinaia di metri.

La donna viene fermata proprio sulle banchine dell’autostazione e la signora derubata, arrivata trafelata sul posto, l’ha subito riconosciuta e ha formalizzato la denuncia. Nella perquisizione, eseguita negli uffici della Polizia municipale, oltre al collier con il gancio strappato, consegnato dalla ladra confessando il furto, sono saltati fuori, nascosti nella borsetta, anche due bracciali di colore giallo, probabilmente in oro, anche questi probabilmente strappati, visto che in entrambi manca il punto di chiusura e sono ancora visibili le parti spezzate. Il collier è stato restituito alla derubata, mentre i due bracciali sono stati sequestrati. Chi ritenesse di aver subito il furto può rivolgersi al Comando della Polizia municipale per fornire una descrizione dei gioielli.

 

Azioni sul documento