Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Novembre / “PLAUSO ALLE FORZE DELL’ORDINE PER IL LORO IMPEGNO”
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

10/11/2017

“PLAUSO ALLE FORZE DELL’ORDINE PER IL LORO IMPEGNO”

Il Consiglio approva un odg di FI che invita il sindaco a ringraziare i vertici locali

Il Consiglio comunale di Modena invita il sindaco a formulare personalmente ai vertici locali della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanzia e della Polizia locale un plauso per l'abnegazione ed il senso del dovere che gli uomini e le donne in divisa quotidianamente esprimono a tutela dei diritti costituzionalmente sanciti”.

Lo fa con l’approvazione di un ordine del giorno, nella seduta di giovedì 9 novembre: a favore si sono espressi Pd, FI e Idea popolo e libertà, mentre Art.1 – Mdp – Per me Modena e Giulia Morini del Pd si sono avvalsi del non voto. Il documento, presentato in Aula da Adolfo Morandi di FI, chiede inoltre “di adottare iniziative, anche in collaborazione con la presidente del Consiglio comunale, che valorizzino il lavoro e l'esempio delle Forze dell'ordine”.

La mozione, in particolare, fa riferimento all’episodio dello scorso 11 marzo in cui “la città di Napoli ha vissuto scene di vera e propria guerriglia urbana ad opera di sedicenti ‘antifascisti’ che, in tute nere e con caschi integrali, hanno messo a ferro e a fuoco proprio quella città che ritenevano voler tutelare, provocando viceversa ingenti danni all'intero quartiere di Fuorigrotta, distruggendo auto, vetrine di esercizi commerciali ed arredo urbano”. Il documento ricorda che “numerosi sono stati i tutori dell'ordine che, nei violenti scontri, sono risultati colpiti e feriti” ed esprime “riconoscenza e gratitudine” nei confronti delle Forze dell’Ordine che si spendono per la difesa del “diritto sancito dall’art.21 della Costituzione italiana ‘di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione’”.

Azioni sul documento