Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Novembre / MONUMENTO AI CADUTI DANNEGGIATO, IL SINDACO DENUNCIA
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

06/11/2017

MONUMENTO AI CADUTI DANNEGGIATO, IL SINDACO DENUNCIA

Muzzarelli presenta la querela e fa riferimento anche al reato di vilipendio delle forze armate. Richiesta: individuare e punire i colpevoli

Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli presenterà una formale denuncia per i danni arrecati al Monumento ai Caduti di viale Rimembranze proprio alla vigilia delle celebrazioni del 4 novembre chiedendo “che si proceda alla individuazione di tutti i colpevoli ed espressamente alla loro condanna”.

Nell’atto di querela il sindaco definisce “obbrobriose” le scritte realizzate con una vernice di colore rosso che hanno gravemente deturpato il monumento appartenente al comune di Modena, vincolato dalle Belle Arti.

Oltre ai reati di danneggiamento (articolo 635 del Codice penale) e di deturpamento di cose di interesse storico e artistico (articolo 639, comma 2), la denuncia fa riferimento anche al vilipendio delle forze armate (articolo 290) e sottolinea che il “monumento risulta deteriorato dalle macchie che permanentemente traspariranno sul basamento, ed in ogni caso il monumento stesso è stato reso inservibile fino a quando i tecnici ed operai del Comune non hanno potuto mascherare precariamente le scritte con pellicola appropriata per consentire lo svolgimento della manifestazione (risultata peraltro turbata)”.

Azioni sul documento