Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Dicembre / A MODENA “APPRENDIMENTO IN PROFONDITÀ” PER 644 ALUNNI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

06/12/2017

A MODENA “APPRENDIMENTO IN PROFONDITÀ” PER 644 ALUNNI

Il professor Kieran Egan in città per avviare la sperimentazione del metodo Lid, Learning in Depth. Coinvolti docenti e studenti di scuole d’infanzia, primarie e medie

Dall’infanzia alle medie, dal capoluogo a Formigine passando per Castelnuovo Rangone: sono complessivamente 644 i bambini delle scuole del territorio modenese che da quest’anno, accanto al tradizionale curriculum di studi,  sperimenteranno un nuovo metodo d’apprendimento basato sulla ricerca.

Per dare il via alla sperimentazione, coordinata dal Centro educativo del Comune di Modena Memo con il coordinamento scientifico di Unimore, è in città il filosofo dell’educazione Kieran Egan che, dopo l’incontro formativo presso il Memo rivolto ai docenti, ha visitato le scuole interessate dalla sperimentazione.

Kieran Egan, professore alla Simon Fraser University in Canada, autore di "La comprensione multipla" (edito nella versione italiana da Erikson), ha teorizzato un approccio immaginativo alla conoscenza sviluppando una serie di riflessioni sui processi di apprendimento e insegnamento che lo hanno condotto ad elaborare il metodo d'insegnamento Lid (Learning in Depth), Apprendimento in profondità.

Il metodo Lid è basato sull'idea di consegnare a ciascun studente un argomento da approfondire durante tutto il corso della sua carriera scolastica per costruire un'esperienza di conoscenza che veda l'alunno soggetto attivo nel percorso di ricerca e in grado di maturare una competenza nell'imparare ad apprendere, coltivando il piacere di conoscere e di ricercare sempre qualcosa in più. L'insegnante in questo percorso ha il ruolo di supportare il percorso di ricerca per rendere lo studente sempre più autonomo, coinvolgendo anche ulteriori figure di supporto, come la famiglia, la scuola nel complesso e le risorse del territorio.

Il metodo LID è già stato sperimentato in Canada, Stati Uniti, Regno Unito, Cile, Messico, Giappone e verrà sperimentato per la prima volta anche nel nostro territorio. Dalla sperimentazione saranno interessati nel Comune di Modena 175 bambini, pari a sette sezioni dei cinque anni, di scuole d’infanzia del Comune e della Fondazione Cresci@mo; 26 alunni della classe terza della primaria San Geminiano del Comprensivo 2; 178 bambini e ragazzi del complesso scolastico La Carovana (60 di sei sezioni d’infanzia, 77 di tre classi di terza elementare, 41 di due classi di prima media). Alla sperimentazione partecipano inoltre 75 alunni, cioè due terze e una quinta della primaria Don Milani del Comprensivo di Castelnuovo e 190 bambini della Direzione Didattica Formigine 1, pari cioè a 8 classi prime della primaria e 2 sezioni dell'infanzia.

Azioni sul documento