Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Dicembre / ABITAVA A CARPI LA DONNA INVESTITA IN STRADA PER VILLANOVA
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

07/12/2017

ABITAVA A CARPI LA DONNA INVESTITA IN STRADA PER VILLANOVA

La 56enne, di nazionalità ungherese, è deceduta in seguito all’urto, ferito anche l’uomo che camminava insieme a lei

Era di nazionalità ungherese la donna, E.P. le iniziali, deceduta nella serata di mercoledì 6 dicembre a Modena, in prossimità di Villanova in seguito a un incidente stradale. Aveva da poco compiuto 56 anni, era residente a Novi dove ancora abita il figlio 33enne, mentre lei si era di fatto trasferita a Carpi da quando aveva dovuto lasciare la propria casa resa inagibile dal terremoto.

Mercoledì sera stava camminando su strada per Villanova in compagnia di un’altra persona, quando è stata investita da un’automobile sopraggiunta alle spalle. È accaduto verso le 20.40 all’altezza del civico 95. L’auto, una Renault Clio guidata da un 19enne residente in zona, proveniva da Villanova in direzione Nazionale per Carpi quando, all’altezza del civico 95, in un tratto di strada scarsamente illuminato e con poche abitazioni, ha travolto i due pedoni sbalzandoli nel canale di scolo a lato della strada.

Per la donna non c’è stato nulla da fare, è probabilmente morta sul colpo battendo la testa contro la sponda in cemento del canale; ai sanitari del 118 e al magistrato di turno non è restato che accertarne il decesso.

La persona che era insieme a lei, P.G. di 53 anni, di nazionalità italiana e residente in Lazio, a Formia ma nato in provincia di Modena, è stato soccorso e trasportato dal 118 all’ospedale di Baggiovara con ferite di media gravità.

Sotto choc ma illeso il giovane automobilista, negativo all’alcol test, che ha riferito di aver visto l’auto che lo precedeva scartare improvvisamente verso sinistra senza comprenderne il motivo. Avvertito il violento urto, si è immediatamente fermato cercando di capire quanto fosse accaduto, con l’aiuto della torcia del telefono cellulare ha scorto i due nel fossato e ha cercato di fermare altri automobilisti che hanno anche aiutato l’uomo ad uscire dal canale.

Sul posto per i rilievi di legge e per regolare la viabilità, che è rimasta paralizzata per alcune ore, le pattuglie della Polizia municipale di Modena.

 

Azioni sul documento