Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Marzo / PERIFERIE / 1 - ECCO LA CONVENZIONE: A MODENA 18 MILIONI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

06/03/2017

PERIFERIE / 1 - ECCO LA CONVENZIONE: A MODENA 18 MILIONI

Interventi pubblici e privati di riqualificazione urbanistica e sociale nell’area Nord per quasi 60 milioni. Il sindaco Muzzarelli ha firmato a Palazzo Chigi

Sarà di oltre 59 milioni di euro, con quasi 22 milioni di apporto da parte dei privati, l’investimento complessivo che verrà realizzato a Modena nell’area a nord della Fascia ferroviaria con il Piano di recupero finanziato dal governo con 18 milioni di euro sul cosiddetto Bando periferie. Modena, infatti, è una delle 24 città capoluogo che hanno presentato i progetti considerati migliori e oggi, lunedì 6 marzo, il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, a Palazzo Chigi a Roma, insieme agli altri sindaci, ha firmato con il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni la convenzione prevista dal Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città capoluogo.

La convenzione definisce le modalità di erogazione del finanziamento (si tratta precisamente di 17 milioni 995 mila 170 euro) che avverrà in diverse quote: il 20 per cento della cifra sarà disponibile già con l’approvazione nei prossimi mesi dei progetti definitivi ed esecutivi degli interventi.

Il Piano modenese, definito dal Comune in accordo con altri soggetti pubblici e privati, consente di dare continuità a una serie di investimenti avviati negli anni scorsi, anche riattivando iniziative che la crisi economica aveva rallentato, con l’obiettivo – come sottolinea il sindaco Muzzarelli - di ricucire quell’area della fascia ferroviaria con il resto della città e, attraverso azioni integrate e innovative di tipo urbanistico, sociale ed economico, migliorarne anche la sicurezza con riqualificazione delle strade del quartiere, potenziamento dell’illuminazione e ampliamento del sistema di videosorveglianza.

Tra le iniziative in programma ci sono: un centro disabili e l’housing sociale, la realizzazione della scuola innovativa, il Data center territoriale, la Casa della salute e il centro di Medicina dello sport all’R-Nord, attività di portierato sociale e di valorizzazione commerciale, interventi su mobilità e parchi.

Galleria immagini

Azioni sul documento