Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Luglio / LA PROPOSTA: VASCO ROSSI CITTADINO ONORARIO DI MODENA
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

08/07/2017

LA PROPOSTA: VASCO ROSSI CITTADINO ONORARIO DI MODENA

Dopo il successo di Modena Park, il sindaco Muzzarelli ha scritto all’artista e l’ha proposto al Consiglio comunale con una lettera alla presidente Maletti

Vasco Rossi cittadino onorario di Modena. E’ la proposta che il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, dopo il successo di Modena Park, ha fatto all’artista (“per averti sempre più modenese tra i modenesi”) con una lettera inviata nei giorni scorsi, dopo aver informato la presidente del Consiglio comunale Francesca Maletti dell’iniziativa condivisa con la giunta martedì 4 luglio in occasione di una prima valutazione sull’evento di sabato.

La lettera a Vasco Rossi si apre con un ringraziamento per lo straordinario concerto di Modena Park: “E’ un evento che resterà a lungo nella storia di Modena e della musica italiana e internazionale, e che segna una tappa bellissima della tua formidabile carriera”. Per poi proseguire con la proposta fatta al Consiglio comunale di “conferirti la cittadinanza onoraria, che rafforzerebbe ulteriormente il rapporto tra te e la nostra città, e quel sentimento di affetto e gratitudine reciproca che ci lega, per averti sempre più modenese tra i modenesi”.

Nella lettera alla presidente Maletti, il sindaco Muzzarelli, inoltre, sottolinea come la città in occasione di Modena Park abbia “dato una prova straordinaria di responsabilità e accoglienza” e Vasco Rossi debba andare un ringraziamento speciale per aver scelto Modena “per festeggiare i 40 anni di carriera con  un concerto unico e irripetibile: un evento che è stato al centro dell’attenzione dei media per diverse settimane e che colloca l’artista ancora più profondamente tra le figure di spicco e di riferimento della nostra terra”.

Nel proporre quindi al Consiglio comunale il conferimento della cittadinanza onoraria, il sindaco evidenzia che anche in questo modo si potranno “raccogliere gli stimoli di una notte magica e della forza della musica per essere sempre più una comunità unita e sfidante”.

Azioni sul documento