Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Luglio / PARCO FERRARI, NUOVA GIORNATA DI PULIZIA CON I VOLONTARI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

19/07/2017

PARCO FERRARI, NUOVA GIORNATA DI PULIZIA CON I VOLONTARI

Sabato 22 luglio con i cittadini attivi di quartiere insieme a 20 migranti coordinati da Caleidos. E intanto Cittadinanzattiva ha raccolto 4 sacchi di tappini in plastica

Sabato 22 luglio i volontari di quartiere si ritroveranno ancora una volta al Parco Ferrari per un secondo intervento di rifinitura delle pulizie già effettuate da Hera.

Dopo l'intervento di sabato 8 luglio, nella zona del Millybar, la nuova mattinata di pulizie si svolgerà nell'area del palco e del pit 1 del Modena park, sul lato di via Emilia ovest, che in occasione del primo intervento era ancora inaccessibile. Protagonisti saranno ancora una volta i volontari iscritti all'albo “Io partecipo” dei Quartieri 1 e 4 che già durante il concerto di Vasco Rossi avevano svolto attività di supporto e iniziative di partecipazione. Insieme a loro, come già per il primo intervento, una ventina di migranti coordinati da Caleidos. I volontari provvederanno ad effettuare i lavori di finitura attraverso materiale messo a disposizione da Hera (pinze, guanti, cartoni, sacchi e altro).

I volontari raccoglieranno cartine e piccoli rifiuti che possono essere sfuggite alle pulizie degli operatori di Hera ma probabilmente non troveranno i tappini di plastica delle bottigliette. La scorsa domenica 16 luglio, infatti, una decina di componenti dell'associazione Cittadinanzattiva, assemblea di Castelfranco, in accordo con l'assessorato all'Ambiente del Comune di Modena, ha rastrellato il parco riempiendo quattro sacchi di tappi di plastica che entreranno nel gruzzolo con il quale, grazie a un protocollo sottoscritto con Hera, la casa protetta di Castelfranco potrà avere un nuovo letto elettrico per disabili. Il protocollo prevede che i tappi raccolti siano consegnati a Hera che in cambio fornisce i letti o altri mezzi utili per l'assistenza ai malati (per un letto servono oltre 3 tonnellate di tappi).

 

Azioni sul documento