Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

07/08/2017

ALLA POLETTI GLI ARREDI DELLA LIBRERIA MURATORI

Accettata dal Comune la donazione degli eredi di Franco Rossi alla biblioteca. Banco, espositore da vetrina e scaffalature sono opera dell’architetto Vecchi

Potranno essere ammirati alla Biblioteca Poletti di Modena, specializzata in arte e architettura, gli arredi della storica Libreria L.A. Muratori disegnati dall’architetto modenese Vinicio Vecchi il cui archivio fa già parte interamente della Biblioteca. Nei giorni scorsi, infatti, la giunta comunale ha accettato la donazione decisa dagli eredi di Franco Rossi in occasione della chiusura della libreria.

Il banco, l’espositore da vetrina e le scaffalature entrano quindi a far parte del patrimonio comunale e la donazione verrà ricordata con una targa commemorativa esposta in Biblioteca. La libreria Muratori, fondata nel 1958 da Franco Rossi come libreria indipendente, ha svolto “per quasi 60 anni un ruolo fondamentale nella cultura modenese – come ha ricordato la giunta comunale nell’accettare la donazione su proposta dell’assessore alla Cultura Gianpietro Cavazza – avendo nel suo proprietario un punto di riferimento imprescindibile per il mondo culturale della Modena rinata col boom economico”.

Il banco e l’espositore da vetrina potranno essere esposti al pubblico già nelle prossime settimane (la Biblioteca Poletti riapre il 27 agosto) e manterranno la funzione di espositori di libri, come già avviene per alcuni arredi di design della donazione Stagi esposti nelle sale di lettura.

Le scaffalature, invece, faranno parte dell’allestimento previsto una volta realizzati i lavori di ampliamento della sede della Poletti in programma nell’ambito del progetto del Polo culturale Sant’Agostino – Palazzo dei Musei – ex ospedale Estense.

Azioni sul documento