Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Agosto / FERRAGOSTO A MODENA /3 - AL SALOTTO IN PIAZZA XX SETTEMBRE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

11/08/2017

FERRAGOSTO A MODENA /3 - AL SALOTTO IN PIAZZA XX SETTEMBRE

Domenica 13 agosto alle 21.15 le canzoni più famose della storia internazionale del musical Martedì 15 agosto alle 21.15 conferenza concerto di opera dedicata al “Barbiere di Siviglia”

Doppio appuntamento nei giorni ferragostani, domenica 13 e martedì 15 agosto sempre alle 21.15 e a ingresso libero, al “Salotto in piazza XX settembre”, la rassegna organizzata dal Salotto culturale Aggazzotti nell'ambito dell'Estate Modenese del Comune, col sostegno di Gruppo Hera e Fondazione Cassa di risparmio di Modena.

Domenica è di scena il musical, con la cantante attrice Francesca Taverni, accompagnata da due maestri come il pianista Denis Biancucci e il violinista Gen Llukaci. Come sempre la serata inizierà alle ore 21,15 con le Pillole di Cultura, questa volta a cura di Simonetta Aggazzotti che racconterà al pubblico curiosità sulla città di Modena e la sua storia. A seguire avrà inizio il concerto, che proporrà brani che rappresentano classici assoluti di questo genere musicale.

Il successivo appuntamento del “Salotto in piazza XX settembre” è in programma come ormai da tradizione nella serata di Ferragosto. Martedì 15 agosto alle 21.15, dopo le pillole di cultura dedicate in questo caso a storie e curiosità sul rapporto tra Modena e l’opera lirica, in piazza andrà in scena la conferenza concerto “Opera racconta”, dedicata al “Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini.

Rigorosamente dal vivo, musicisti e cantanti proporranno le arie più significative, spiegate precedentemente al fine di accompagnare gli spettatori nel senso della storia dell’aria che si va ad ascoltare. “Nessuna velleità – chiariscono gli organizzatori - di rappresentare un’Opera, piuttosto il desiderio di introdurre lo spettatore al Belcanto, invitandolo quindi, agevolandone la comprensione, ad assistere a una rappresentazione teatrale completa.

A Ferragosto si cercherà di far conoscere meglio un'opera famosa in tutto il mondo.

La voce narrante è quella del Maestro Stefano Seghedoni, compositore e direttore d'orchestra, mentre le musiche sono affidate all’Ensemble MoMus, solista al pianoforte Federica Cipolli, collaboratrice dell’Accademia della Scala. Le voci sono quattro: il soprano Cristiano Scilla, il tenore Juan Pablo Duprè, il baritono Alberto Zanetti (collaboratore di Katia Ricciarelli) e il basso Lorenzo Malagola Barbieri.

In caso di maltempo tutti gli spettacoli si svolgono al coperto, all'ora indicata nel programma, al Teatro Tempio di viale Caduti in guerra 192.

Per informazioni Salotto Aggazzotti, t. 392 0512219 (www.simonettaaggazzotti.it).

Il programma dell’Estate modenese è on line (www.comune.modena.it).

Azioni sul documento