Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Settembre / “FESTA INTERNAZIONALE” CON LE ASSOCIAZIONI DI COOPERAZIONE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

08/09/2017

“FESTA INTERNAZIONALE” CON LE ASSOCIAZIONI DI COOPERAZIONE

Sabato 9 settembre, in piazza Matteotti, per tutta la giornata conferenze, spettacoli musicali, danze dal mondo, banchetti etnici, laboratori e spazi gastronomici

“Confini o orizzonti?”, è questo il titolo che le associazioni di cooperazione internazionale hanno dato all’edizione 2017 della Festa che torna in piazza Matteotti sabato 9 settembre per tutta la giornata.

Tra conferenze, spettacoli musicali, danze e cibi da tutto il mondo, la festa affronta il tema del viaggio “per conoscere, costruire, sopravvivere”, per riflettere sulla complessità di un mondo in movimento, dove sempre più persone, giovani ma non solo, lasciano il proprio paese e si mettono in viaggio: sono migranti che scappano dalla guerra o da una situazione economica precaria, ma anche volontari desiderosi di conoscere nuove culture e superare pregiudizi, o ancora cooperanti e operatori umanitari impegnati in progetti di sviluppo o di emergenza.

La festa è organizzata dalle associazioni del Tavolo comunale e della Rete della cooperazione internazionale, con il contributo del Comune di Modena e della Fondazione Cassa di risparmio di Modena, e con il patrocinio della Regione Emilia Romagna.  

Dalle 10 del mattino, in piazza Matteotti aprono i banchetti etnici delle associazioni, gli spazi di animazione e le mostre fotografiche dei lavori realizzati nelle classi che hanno partecipato ad attività di educazione alla cittadinanza mondiale; dell’associazione Tefa Colombia “Sulla via della pace in Colombia”; dei partecipanti al corso per volontari della cooperazione internazionale e la mostra “La storia di Hiba”, di Valerio Sorcinelli, a cura di Overseas onlus.

Alle 11 è in programma la conferenza “Dialogo sui movimenti sociali e politici in Ameria latina”, con Jennifer Monclou, e aprono i laboratori di giochi tradizionali a cura dell’associazione Mosaico dell’est. Dalle 14, “Caffè della solidarietà”, a cura di Tefa Colombia, mentre alle 16 va in scena lo spettacolo di danze dal mondo e inizia il gioco da tavolo “Refugees, scopri il migrante che sarai”, a cura di Caleidos. Dalle 17 il free walking tour “Sguardi diversi” e storie di viaggi a cura dei volontari delle associazioni. Alle 18, l’inaugurazione ufficiale della festa con i saluti dell’assessore alla Cooperazione internazionale Andrea Bosi; la presentazione del progetto WelcHome, per l’accoglienza dei minori non accompagnati, con l’assessora al Welfare Giuliana Urbelli, e la conferenza “Viaggio per raccontare, per denunciare, per educare”, con Nico Pirro e Luca Leone, modera Miriam Accardo.

La festa prosegue con il laboratorio sensoriale “Viaggio nei profumi del mondo” e, alle 21, con il concerto del Kalifa Kone ensemble.

Azioni sul documento