Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

11/09/2017

CORRIMODENA, GUERZONI: “UN MODELLO DA SALVARE”

“Vogliamo continuare a proporlo alla città e alle scuole ma abbiamo tempi strettissimi. Rispetto e grazie a Guido Roncarati per i 37 anni di impegno”

Salvare il modello Corrimodena-Corriscuola e continuare a proporlo alla città, se possibile senza saltare l’edizione 2017 della manifestazione. Con questo obiettivo, il Comune di Modena ha già convocato con urgenza il Coordinamento podistico modenese per lavorare insieme, da subito, a un nuovo progetto per il futuro. Lo ha dichiarato l’assessore allo Sport Giulio Guerzoni dopo l’annuncio da parte del patron Guido Roncarati e dell’associazione sportiva Corrimodena, riportato dagli organi di informazione, di chiudere la manifestazione.

“Abbiamo ricevuto oggi, lunedì 11 settembre, la nota dal comitato organizzatore della Corrimodena-Corriscuola con la quale annuncia la volontà di non organizzare più la storica manifestazione podistica” spiega Guerzoni, evidenziando che nel mese di agosto, “il Comune aveva confermato il massimo sostegno all’iniziativa e io stesso avevo scritto al patron Guido Roncarati, per conoscere le sue intenzioni rispetto all’edizione 2017. Solo ora siamo stati informati della decisione di Asd Corrimodena, Podistica Modenese e Atletica Ghirlandina, ne prendiamo atto e la rispettiamo”.

“Non posso che ringraziare profondamente, di cuore, Guido Roncarati e il suo staff – prosegue l’assessore – per il loro impegno e per lo straordinario lavoro che hanno svolto in questi 37 anni. Dobbiamo rispettare la loro decisione e comprendere la stanchezza e i sacrifici fatti dalle donne e dagli uomini dello sport di base che hanno messo un impegno straordinario in questa manifestazione. Le migliaia di partecipanti e il coinvolgimento delle scuole – sottolinea ancora Guerzoni – sono la testimonianza di come la città sia legata alla Corrimodena e alla sua capacità di scaldare il cuore sportivo di grandi e piccoli nel mese di novembre”.

L’obiettivo ora, annuncia Guerzoni, è “salvare il modello Corrimodena-Corriscuola e continuare a proporlo alla città. I tempi sono molto stretti ma abbiamo già convocato d’urgenza il Coordinamento podistico per capire se esiste questa possibilità anche se le difficoltà sono molte, a partire dalla disponibilità dell’organizzazione a fornire il marchio e la denominazione della manifestazione. Nel metterci al lavoro – conclude l’assessore – facciamo appello a partner e sostenitori per riuscire insieme a fare un progetto per il futuro”.

Azioni sul documento