Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Settembre / GALLERIA CIVICA E CIRCUITO CINEMA PRESENTANO “CONTROFIGURA”
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

06/09/2017

GALLERIA CIVICA E CIRCUITO CINEMA PRESENTANO “CONTROFIGURA”

Venerdì 15 settembre alle 20.30 il film di Rä di Martino con Valeria Golino nell’ambito di “La fabbrica delle Arti. Processi e prodotti creativi” per festival filosofia

Venerdì 15 settembre alle ore 20.30 alla Sala Truffaut di via degli Adelardi 4 in centro storico a Modena, la Galleria Civica di Modena in collaborazione con associazione Circuito Cinema presenta il lungometraggio “Controfigura” (74', 2017) dell’artista Rä di Martino, nell'ambito della rassegna “La fabbrica delle Arti. Processi e prodotti creativi” curata da Alberto Morsiani per il festival filosofia. Al termine della proiezione, è previsto un incontro con la regista e il produttore e cosceneggiatore Marco Alessi.

Il film, che sarà proiettato in anteprima mondiale questo venerdì 8 settembre alla Mostra del Cinema di Venezia - Cinema nel Giardino, è risultato vincitore dell’Eurimages Lab Award (Karlovy Vary, 2017). È stato, inoltre, supportato da Amaci (Associazione dei Musei d’arte contemporanea italiani) e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, direzione generale Arte e architettura contemporanee e Periferie urbane in occasione della quarta edizione del progetto “Museo Chiama Artista”.

Interpretato da Corrado Sassi, Filippo Timi, Valeria Golino, Nadia Kounda e Younès Bouab, il lungometraggio mette in scena la storia di una piccola troupe cinematografica che si aggira per Marrakech e i deserti che la circondano. Sono infatti in corso i sopralluoghi per il remake di un film americano, “The Swimmer”, lungometraggio del 1968 con Burt Lancaster, tratto dall’omonimo racconto di John Cheever, in cui un uomo torna a casa a nuoto, attraversando tutte le ville della contea, piscina dopo piscina. Sassi è la controfigura, usata per testare inquadrature, location e piscine dove si muoverà l’attore principale. Un film, così è stato definito, in crisi di identità, alla surreale ricerca di se stesso.

Nel corso della serata sarà consultabile “The Day He Swims Thru Marrakech”, libro d’artista nato dal lungometraggio, prodotto e pubblicato da Humboldt Books (acquistabile presso il bookshop di Fondazione Fotografia e nei bookshop indicati su www.humboldtbooks.com). Attraverso fotografie di backstage e frammenti di paesaggio, il libro racconta una città di contrasti, muovendosi entro lo spettro cromatico di un azzurro acqueo di piscine lussuose e il rosa arso del deserto.

Informazioni online (www.galleriacivicadimodena.itwww.festivalfilosofia.it).

Azioni sul documento