Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

12/09/2017

PICCHIA LA MOGLIE INCINTA AL 7° MESE: ARRESTATO

La Polizia municipale di Modena è intervenuta fermando l’uomo, un nigeriano su cui pendeva già un ammonimento del questore per un episodio di violenza

E’ stato arrestato per avere picchiato la moglie incinta al settimo mese in occasione di un diverbio violento che ha portato i vicini a chiedere l’intervento della Polizia municipale. E’ successo a Modena nel tardo pomeriggio di lunedì 11 settembre, nella zona tra viale Buon Pastore e strada Morane, e l’uomo è risultato essere già destinatario di un ammonimento del questore per un precedente episodio di violenza alla moglie.

Si tratta un nigeriano di 36 anni (S. E. le iniziali), irregolare sul territorio italiano e con precedenti legati alla droga e per resistenza a pubblico ufficiale.

La moglie, ghanese, è stata curata al Policlicnico dove le hanno riscontrato lesioni da percosse al collo, un trauma facciale e all’orbita sinistra. La prognosi è di 15 giorni, nessun problema per il nascituro. Anche l’uomo aveva un morso sulla spalla.

L’arresto è stato convalidato dal magistrato nella direttissima che, rilasciando l’imputato in vista del processo previsto a fine mese, ha stabilito che non possa per ora rientrare nell’abitazione della moglie.

L’imputazione di cui dovrà rispondere è di lesioni aggravate dallo stato di gravidanza della donna. Il nigeriano rischia una pena fino a tre anni.

 

 

Azioni sul documento