Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Settembre / PROGETTO DI MODENA PREMIATO DA FORUM PER LA SICUREZZA
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

27/09/2017

PROGETTO DI MODENA PREMIATO DA FORUM PER LA SICUREZZA

Presidio sociale, telecamere e interventi contro la devianza giovanile per migliorare vivibilità e sicurezza in zona Madonnina. Primo premio Fisu a “Periferie al centro”

Potenziamento del controllo del territorio anche attraverso l’ampliamento del sistema di videosorveglianza cittadina, interventi di animazione a cura delle associazioni del quartiere, percorsi formativi e di mediazione scolastica per studenti integrati con interventi dei servizi territoriali rivolti ai minori.

Sono i principali ingredienti del progetto “Periferie al centro: interventi territoriali integrati di sicurezza urbana via Emilia Ovest e Quartiere Madonnina”, realizzato dall’amministrazione comunale modenese in un’area che va dal centro storico alla Madonnina. Il progetto è valso al Comune di Modena il 1° Premio Nazionale Fisu (Forum italiano per la sicurezza urbana) per la Sicurezza Urbana.

Il riconoscimento, 5mila euro da utilizzare per organizzare un evento di carattere internazionale finalizzato alla promozione dell'esperienza di progettazione politica sulla sicurezza urbana praticata, è stato consegnato venerdì 22 settembre nell'ambito del Convegno nazionale “Le Giornate della Polizia Locale” di Riccione, presenti il Comandante della Polizia municipale Franco Chiari e Antonietta de Luca dell'ufficio Politiche per la Legalità e le sicurezze.

“La giuria - si legge tra le motivazioni - ha apprezzato in particolare l’individuazione di misure di medio-lungo periodo, il loro bilanciamento, l’aspetto innovativo del focus sulla popolazione giovanile, con ampio coinvolgimento delle istituzioni scolastiche e di numerosi altri attori della realtà modenese”.

Il progetto, finalizzato al miglioramento della vivibilità e sicurezza dell’area del polo scolastico e lungo l’asse di via Emilia Ovest nel tratto dal centro storico alla Madonnina, ricalca una modalità di lavoro che l’Amministrazione sta portando avanti attraverso Progetti Territoriali integrati che prevedono appunto misure di controllo sia di polizia che attraverso la videosorveglianza, manutenzione e prevenzione del degrado, presidio e animazione sociale, prevenzione della devianza.

Da una parte c’è il potenziamento del controllo formale del territorio con l’ampliamento del sistema di videosorveglianza lungo via Emilia Ovest e nella zona del polo scolastico attraverso l'installazione di sei telecamere integrate nel sistema di videosorveglianza cittadino e la realizzazione di un varco per la lettura targhe e transiti in via Emilia Ovest/via Zanfi. Dall’altra, altrettanto importanti sono gli interventi di animazione sociale a cura delle realtà associative del quartiere Madonnina attraverso un tavolo di coordinamento delle diverse attività di presidio sociale con l'obiettivo anche di sviluppare una rete tra i vari soggetti: Palestra digitale, biblioteca di quartiere, parrocchia, polisportiva e alcune attività economiche. Infine, elemento fondamentale dell’intervento sono i percorsi info-formativi e di mediazione scolastica realizzati attraverso un progetto d’Istituto che nella scuola secondaria di primo grado Cavour ha coinvolto 144 alunni, oltre a genitori, docenti, personale non docente, integrato con attività dei servizi territoriali rivolte ai minori. Sul territorio in particolare sono state realizzate azioni di prevenzione del disagio, della devianza e dei conflitti con attività di peer mediation, ascolto delle problematiche conflittuali dei ragazzi e mediazione tra pari, prevenzione del cyberbullismo; oltre ad azioni formative realtà del territorio e interventi di sostegno extra-scolastico.

Il progetto è stato realizzato tra il 2016 e il 2017, tuttavia sono in fase di programmazione ulteriori interventi che daranno continuità alle azioni intraprese nella zona e altri progetti simili saranno condotti in aree problematiche della città caratterizzate da notevoli complessità.

Galleria immagini

Azioni sul documento