Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Settembre / QUANDO LA SCUOLA È DIGITALE, AD AFTER ANCHE I ROBOT
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

07/09/2017

QUANDO LA SCUOLA È DIGITALE, AD AFTER ANCHE I ROBOT

Diversi gli appuntamenti dedicati alla nuova didattica in occasione del Festival in programma a Modena sulla Banda ultra larga. C’è anche e.DO, la robotica in classe

In cattedra ora sale il robot. Succederà anche questo ad “After Futuri Digitali – Modena Smart Life”, il primo festival nazionale della cultura digitale che si svolge a Modena da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre trasformando la città in un laboratorio urbano di applicazione della Banda ultra larga. Saranno dedicati alla scuola nell’era del digitale, infatti, molti degli appuntamenti della manifestazione promossa dalla Regione Emilia-Romagna, insieme al Ministero dello Sviluppo Economico e al Comune di Modena (www.afterfestival.it).

Già il 23 settembre è prevista un’anteprima alle scuole Mattarella con “La testa nel futuro – le nuove competenze digitali a scuola”, un appuntamento che permetterà di conoscere e approfondire le opportunità offerte dal Piano nazionale Scuola digitale. Nei giorni del festival, poi, sono in programma altre iniziative come “Dire, fare, twittare. Alla scuola serve la Bul” (il 29 settembre alle Mattarella, con esperti che, partendo dalla Banda ultra larga, si confronteranno sulle nuove forme di didattica) o come “Girls, makers and life changers – Storie di studentesse, di Stem, di digitale” (il 30 settembre alle scuole Cavour), con anche Animatori digitali e i dirigenti scolastici per condividere l’esperienza dei cosiddetti laboratori Stem, acronimo inglese che indica lo studio di Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica.

Per tutta la durata della manifestazione, inoltre, la Galleria Europa in piazza Grande ospiterà un’esposizione interattiva a cura di Altran, technical partner festival. Si tratta del robot e.DO, realizzato da Comau con la collaborazione tecnica di Altran e concepito per gli appassionati di robotica, che potranno cimentarsi in diverse applicazioni, e con finalità didattiche. I punti di forza di e.DO – spiegano i tecnici - sono la modularità e l’impiego di tecnologie open source/hardware: il sistema può essere liberamente configurato e programmato ed è un buon punto di partenza per chiunque abbia voglia di cimentarsi con la complessità e le sfide della robotica.

Il festival offrirà quindi a educatori, studenti, genitori e istituzioni l’opportunità di riflettere sulla scuola digitale e sull’introduzione di processi educativi che utilizzano strumenti innovativi. “La classe digitale – spiegano i promotori - dirotta l’insegnamento verso nuovi profili che mettono in discussione le forme classiche di svolgimento dei compiti dell’insegnante e che richiedono inevitabilmente un aggiornamento costante. L’approdo a una scuola digitale non è che il risultato di una società fondata sulla circolarità comunicativa e l’essere sempre connessi”.

“After Futuri Digitali - Modena Smart Life” è sponsorizzato da: Altran Italia spa (sponsor tecnico), Certhidea (sponsor tecnico), HPE (sponsor tecnico), Laboratori Gugliemo Marconi spa, Open Fiber spa, Pikkart srl (sponsor tecnico), Quix srl (sponsor tecnico).

Azioni sul documento