Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Settembre / STORIA E ATTUALITÀ DELL’UNIONE EUROPEA ALLA SUMMER SCHOOL
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

06/09/2017

STORIA E ATTUALITÀ DELL’UNIONE EUROPEA ALLA SUMMER SCHOOL

La giornata di apertura venerdì 8 settembre al Teatro San Carlo. Nella quinta edizione 33 relatori per parlare di Brexit, immigrazione, difesa comune e relazioni commerciali

Venerdì 8 settembre prende il via al Teatro San Carlo la quinta edizione della Summer School Renzo Imbeni, il corso di alta formazione sull’Unione europea dedicato a giovani laureati promosso dal Comune di Modena e intitolato all’europarlamentare modenese.

“Ripensare l’Unione europea a sessant’anni dai trattati di Roma” è il tema che sarà affrontato quest’anno: attraverso gli interventi dei 33 relatori di livello internazionale che si alterneranno nei cinque giorni della Scuola si tenterà un bilancio dell’integrazione europea con una particolare attenzione alle questioni più attuali, come la Brexit, la gestione dei flussi migratori, la difesa comune e le relazioni commerciali con Usa e Russia, e uno sguardo alle prospettive future. Trenta gli allievi iscritti, provenienti da 14 Atenei di tutta Italia, ma le lezioni sono aperte a tutta la cittadinanza.

La Summer school aprirà venerdì 8 settembre, alle 9, con il saluto del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, Rita Medici Imbeni, presidente della Fondazione Renzo Imbeni, Roberto Franchini, presidente della Fondazione Collegio San Carlo e Sergio Ferrari, pro rettore dell’Università di Modena e Reggio. L’intervento di apertura è affidato al presidente della Regione Stefano Bonaccini mentre a presentare il corso sarà il direttore scientifico Marco Gestri. Previsti nella mattinata anche gli interventi di Armando Barucco, capo dell’Unità di analisi, programmazione e documentazione storico-diplomatica del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, e di Bruno Marasà, direttore dell’Ufficio di informazione a Milano del Parlamento europeo.

La mattinata si chiuderà con l’inaugurazione, alle 12,45 in Galleria Europa, della mostra documentaria “Un’Europa sempre più unita” che, attraverso documenti e immagini d’archivio traccia una storia dell’integrazione europea dal punto di vista storico, economico, sociale e di cittadinanza, con uno sguardo alle sfide future.

Il pomeriggio, dalle 15, sarà dedicato all’approfondimento del percorso storico dell’Unione europea con i contributi di Francesca Ratti, già Segretario generale aggiunto del Parlamento europeo; Enrique Baròn Crespo, già presidente del Parlamento europeo, e Beatrice Covassi, capo della rappresentanza della Commissione europea in Italia. Nel corso della sessione è previsto un intervento in video di Giorgio Napolitano, presidente emerito della Repubblica.

La Summer school è promossa dal Comune di Modena, in partnership con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, con la Fondazione Collegio San Carlo e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. L’edizione 2017 gode dell’alto patrocinio del Parlamento europeo, del patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, del Dipartimento per le Politiche europee e della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con il Consiglio italiano del Movimento europeo, l’Istituto Affari internazionali e il Centro studi sul federalismo.

Azioni sul documento