Tu sei qui: Home Comunicati Stampa 2002 Settembre LETTURE A VIVA VOCE CON DEL GIUDICE, BENNI E RIONDINO
13/09/2002

LETTURE A VIVA VOCE CON DEL GIUDICE, BENNI E RIONDINO

In programma anche un omaggio al poeta Luciano Erba e poesie haiku
"David Riondino legge storie di castellane sulle note della banda musicale, Stefano Benni pagine dalla "Lolita" di Nabokov, Daniele del Giudice il racconto inedito in italiano "Mercanti del tempo". Ma il programma di letture della seconda edizione di Festival filosofia sulla bellezza propone anche un omaggio al poeta Luciano Erba e poesie haiku. Sarà Del Giudice ad inaugurare il cartellone venerdì 20 settembre alle 21 nella chiesa di san Vincenzo a Modena. Romano di nascita e veneziano di adozione, lo scrittore si è imposto all'attenzione del pubblico e della critica con "Lo stadio di Wimbledon", pubblicato quasi vent'anni fa con la prefazione di Italo Calvino, e ha proseguito in una costante ricerca narrativa e linguistica che lo ha insediato stabilmente tra le figure principali della letteratura nel nostro paese. Sabato 21, dalle 15 alle 18, una performance poetica, visiva e musicale renderà omaggio al poeta, traduttore e saggista Luciano Erba, che festeggia gli 80 anni. L'iniziativa, in programma a Modena, in via Fosse, e realizzata dall'associazione culturale Laboratorio di Poesia in collaborazione con l'istituto musicale Orazio Vecchi, si intitola "Il nastro di Moebius", come il libro più noto di Erba. La performance si svilupperà attraverso l'intervento diretto del poeta, che dialogherà con altri poeti - Carlo Alberto Sitta e Alberto Bertoni - leggerà propri testi e fornirà una propria interpretazione dell'idea di bellezza. La conversazione prevede intervalli musicali eseguiti dai giovani compositori dell'Orazio Vecchi Marco Bedetti, Mirko Bondi, Andrea Brignoli, Alberto Dolfi, Stefano Galeone, Francesco Muscaritolo e Lorenzo Ricci della Scuola di Composizione dell'istituto musicale (docente Antonio Giacometti). Nei tre giorni del Festival sarà esposta anche un'installazione dello scultore Fabrizio Sabini ispirata a una poesia di Erba, "Le foglie". Sempre sabato 21 Stefano Benni propone alle ore 21 nel cortile di Palazzo dei Pio di Carpi letture da "Lolita" di Vladimir Nabokov. Dapprima giornalista, quindi scrittore e poeta, Benni collabora con numerose testate. Narratore eclettico e prolifico, ha scritto nel corso di vent'anni di attività letteraria innumerevoli romanzi, racconti, poesie, testi umoristici e teatrali, ballate e sceneggiature. David Riondino leggerà invece storie di castellane, eroi e cavalieri accompagnato dalle note del gruppo bandistico "La beneficenza". Accadrà a Sassuolo, in piazzale della Rosa, domenica 22 settembre alle 21. Artista versatile - ha scritto per la satira, ha composto musica, ha lavorato per il cinema, il teatro e la televisione - Riondino proporrà al Festival letture della tradizione eroico-cavalleresca, soprattutto eroicomica, dall'Iliade alle rime dei Maggi. Letture di poesie haiku della tradizione giapponese, accompagnate dalla musica e dedicate alla natura, alla donna e all'amore sono infine in programma, a cura di Mu.sa, al Palazzo ducale di Sassuolo venerdì 20 settembre dalle 15.30 alle 16, sabato 21 dalle 16.30 alle 17 e domenica 22 dalle 15 alle 15.30. "
Azioni sul documento