Tu sei qui: Home Comunicati Stampa 2013 Marzo FERMATO SPACCIATORE DOPO ROCAMBOLESCO INSEGUIMENTO
07/03/2013

FERMATO SPACCIATORE DOPO ROCAMBOLESCO INSEGUIMENTO

Due agenti della Municipale hanno bloccato l’uomo, clandestino, in un cortile di viale Verdi dopo la fuga prima in motorino e poi a piedi. Nascondeva hashish in un calzino

Fermato per un controllo mentre viaggiava controsenso a bordo di un ciclomotore, si è dato alla fuga e dopo un breve inseguimento è stato bloccato da due vigili di quartiere motociclisti in viale Verdi. Protagonista della vicenda è un tunisino di 26 anni che è stato arrestato perchè trovato in possesso di 2 etti di hashish e in quanto clandestino rientrato in Italia dopo essere già stato espulso una volta.

Gli agenti, che stavano svolgendo un controllo in zona musicisti in seguito ai recenti atti vandalici nei confronti di auto in sosta, hanno notato l’uomo transitare in via Puccini alla guida di un motorino senza lo specchietto retrovisore e nel senso opposto di marcia della carreggiata. Gli hanno quindi intimato lo stop per un controllo e invece di fermarsi l’immigrato si è dato alla fuga. Una volta raggiunto dagli agenti, ha abbandonato il mezzo che è andato a sbattere contro un’auto in sosta, per proseguire a piedi la fuga scavalcando recinzioni e passando per aree private. E’ stato inseguito dagli agenti fino a viale Verdi, dove è stato fermato all’interno di un cortile.

L’uomo, senza documenti, è poi risultato essere clandestino e già espulso dall’Italia. Nel bauletto del ciclomotore gli agenti della Polizia municipale hanno inoltre trovato un calzino contenente la droga.

Azioni sul documento