Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Autorizzazione per il trasporto delle salme e operazioni di traslazione dei resti mortali/ossei

Trasporto delle salme

Dopo la formazione dell'atto di morte di Stato Civile possono essere predisposti i documenti per conseguire la sepoltura della salma. Il primo atto è l'autorizzazione alla sepoltura che viene rilasciata all'agenzia funebre, destinata al cimitero o al crematorio, e mai direttamente ai cittadini. I cittadini che per esigenze personali (esempio: permessi sul lavoro o procedure con banche) che devono dimostrare il decesso, devono richiedere un certificato o un estratto di morte, non l'autocertificazione.

Per il trasporto delle salme in occasione di un funerale o di resti mortali a seguito di operazioni cimiteriali (esumazioni, estumulazioni) è necessario per legge che il Comune rilasci un decreto di trasporto. Il decreto deve indicare il luogo ultimo di sepoltura e, in caso sia prevista la cremazione, questa deve essere stata autorizzata, così come la successiva dispersione o il successivo affidamento delle ceneri.
Per il Comune di Modena il rilascio dei decreti è effettuato dall'Ufficio Decessi e di Polizia Mortuaria, sia per le salme, che per i resti mortali/resti ossei.

Costo per il trasporto di salma in occasione di funerale
  • Euro 16,00 - bollo da applicare sull'istanza

  • 16,52 - imposta di bollo che viene apposta sul decreto di trasporto

  • imposta comunale di importo variabile in base alla destinazione: euro 34 per trasporto salma all'interno del comune di Modena, euro 57 per trasporto salma fuori dal comune di Modena, euro 70 per trasporto salma all'estero.

 

Traslazione resti mortali/ossei

La traslazione di resti mortali od ossei consegue di norma alla scadenza delle sepolture e occasionalmente per richiesta dei cittadini.

Scadenza delle sepolture a terra

Dopo 10 anni di inumazione in terra delle salme è prevista l'operazione di esumazione.
Gli utenti saranno avvisati della predisposizione di operazioni massive di esumazione dei campi cimiteriali, tramite specifici avvisi pubblicati all'interno del cimitero, presso i campi stessi.
I parenti e gli interessati al recupero dei resti dovranno attivarsi per predisporre le successive operazioni cimiteriali, assumendosene gli oneri.
Sono ammesse esumazioni straordinarie prima che siano trascorsi 10 anni dalla data di inumazione (non si possono effettuare durante i mesi estivi).
Per queste operazioni competente a ricevere l'istanza è l'Ufficio Amministrativo Cimitero San Cataldo, previo appuntamento o per via telefonica al n. 059/7113918 dal lunedì al venerdì ore 12-13.30

Scadenza delle concessioni di loculi e cellette

Salvo le concessioni perpetue rilasciate prima del Regolamento Comunale oggi in vigore, tutte le concessioni di loculi e cellette hanno un termine di 30 o 60 anni.
I concessionari hanno l'obbligo di liberare il loculo o la celletta allo scadere della loro concessione, presentandosi spontaneamente all'Ufficio Amministrativo Cimitero San Cataldo previo appuntamento o per via telefonica al n. 059/7113918 dal lunedì al venerdì ore 12-13.30.
In caso di inadempienza da parte del concessionario, il Comune interverrà alla liberazione dei loculi, previa comunicazione al concessionario stesso o ad un suo erede o a un parente del deceduto, che dovrà presentarsi all'Ufficio Amministrativo Cimitero San Cataldo facendosi carico degli oneri per la destinazione dei resti. 
L'estumulazione prima della scadenza della concessione, per traslare una salma da un loculo di un cimitero di Modena verso altro loculo di un cimitero di Modena può essere fatta, se richiesta degli interessati, non prima di un anno e non oltre 5 anni dalla data di tumulazione.
Per i costi dovuti all'operatore che gestisce per conto del Comune i cimiteri è stato predisposto un tariffario delle operazioni cimiteriali (esumazioni, estumulazioni, inumazioni e tumulazioni); questo tariffario è a disposizione presso l'Ufficio Amministrativo Cimitero San Cataldo e presso l'Ufficio di Polizia Mortuaria.
A questi costi si dovranno aggiungere le spese dei servizi forniti dalle agenzie funebri.
Come le salme, così anche i resti mortali ed ossei, possono essere destinati alla cremazione.

 

Responsabile procedimento
Funzionario Delegato


Normativa di riferimento
DPR n.285/90 Approvazione del regolamento di Polizia Mortuaria
Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria
Varie circolari Ministero della Sanità

Data dell'ultimo aggiornamento:
07/09/2017