Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Via Santi, 40 - 41123 Modena

Tributi del Comune di Modena
Tu sei qui: Home / imu / Scadenza e modalità di pagamento

Scadenza e modalità di pagamento Imu

Novità 2013

(Integrate con D.L. n. 102 del 31/8/2013 artt. 1 e 2 convertito con modificazioni nella Legge n. 124 del 28/10/2013 – per l'acconto
- con D.L. n. 133 del  30/11/2013  - per il saldo
)

  • Non sono dovute la prima e la seconda rata IMU per l'abitazione principale e relative pertinenze (una per categoria C/2-C/6-C/7), esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per le unità immobiliari delle cooperative edilizie a proprietà indivisa destinate ad abitazione principale e relative pertinenze, per gli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi case popolari e per i terreni agricoli, nonche quelli non coltivati, di cui all'art. 13 co.5 del D.L. 201/2011, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola e i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'art. 13 co.8 del D.L. 201/2011.

  • Sono equiparate all'abitazione principale le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari. La disposizione decorre dal 1°luglio 2013.

  • Non è dovuta la seconda rata IMU relativa ai fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati. L'imposta resta comunque dovuta fino al 30/6/2013.

  • Non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica concernenti l'abitazione principale e le relative pertinenze, a un unico immobile, posseduto e non concesso in locazione dal personale in servizio permanente appartenente a militari, carabinieri, pubblica sicurezza, vigili del fuoco e personale appartenente alla carriera prefettizia. Sono esclusi i fabbricati di lusso censiti in categoria A/1, A/8 e A/9.
    L'assimilazione opera dal 1°luglio 2013 per cui la prima rata era dovuta in acconto e rientra in esenzione solo la seconda rata a saldo.

  • Gettito allo Stato per i fabbricati ad uso produttivo di categoria catastale “D” e al Comune per intero su tutti gli altri immobili.

L'imposta è dovuta per anno solare proporzionalmente alla quota ed ai mesi di possesso; è computato per intero il mese nel quale il possesso si è protratto per almeno quindici giorni.

 

Il versamento dell'imposta per l'anno 2013 deve essere effettuato nel seguente modo in due rate di pari importo, di cui:

  • la prima entro il 17 giugno (16 festivo) a titolo di acconto pari al 50% dell'imposta calcolata applicando le aliquote stabilite dal Comune per l'anno 2012 e quelle statali per i soli casi previsti dalla legge;

  • la seconda entro il 16 dicembre a saldo dell'imposta con conguaglio se sono state variate le aliquote.

Tale modalità di versamento, in discontinuità con l'unica soluzione prevista per l'ICI, si applica anche ai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato.
Questi potranno effettuare il pagamento anche dall'estero, cumulativo per tutti gli immobili posseduti in Italia, anche se ubicati in territori comunali diversi, secondo le modalità di pagamento già utilizzate per l'ICI, cioè il vaglia postale internazionale ordinario, il vaglia postale internazionale di versamento in c/c e il bonifico bancario a favore per la quota Comune della Tesoreria del Comune di Modena c/o Unicredit Banca S.p.a. - filiale Modena Grande – Piazza Grande 40 – 41121 Modena-Italia, utilizzando il codice IBAN IT96N0200812930000000505918, e per la quota Stato direttamente a favore della Banca d'Italia (codice BIC BITAITRRENT) utilizzando il codice IBAN IT02G0100003245348006108000, secondo le modalita indicate dal Ministero dell'Economia e delle Finanze nel comunicato del 31/5/2012.

 

L'imposta dovuta deve essere versata utilizzando il Mod. F24 o l'apposito bollettino di c/c postale.

Il modello “F24” può essere reperito presso gli sportelli di qualsiasi banca ed uffici postali.
Si riportano di seguito i codici da utilizzare per la compilazione del suddetto modello F24

codice comune: F257

codici tributo: Comune
3912 abitazione principale e relative pertinenze

3913 fabbricati rurali ad uso strumentale diversi dai “D”

3914 terreni

3916 aree fabbricabili

3918 altri fabbricati

3930 incremento per fabbricati ad uso produttivo “D”

Codici tributo Stato: 3925 fabbricati ad uso produttivo “D”

 

Oltre alla modalità di versamento suindicata è possibile il pagamento dell'imposta IMU anche per:

 

PRECISAZIONI

Il pagamento non va effettuato se l’imposta annuale è uguale o inferiore a 12 euro.
Il pagamento il cui termine cade di sabato o di giorno festivo è considerato tempestivo se effettuato il primo giorno lavorativo successivo.

Arrotondamento: l’importo totale da versare deve essere arrotondato all’unità di euro: per difetto se la frazione è inferiore o uguale a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo.
Es. € 779,49 diventa € 779,00 € 779,50 diventa € 780,00

Nel modello F24 e nel bollettino di c/c postale l'arrotondamento all'unità deve essere effettuato per ciascun rigo compilato.

Data dell'ultimo aggiornamento:
09/01/2014

Azioni sul documento

Dove Rivolgersi
Via Santi, 40
Tel: 059/2032614
Fax: 059/2032167
Lunedì e giovedì 8.30-13.00 e 14.30-18.00; mercoledì 8.30-13.00