Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Metcalfa Pruinosa (Pidocchi bianchi) e Ifantria cunea

Metcalfa pruinosa

La Metcalfa pruinosa (i pidocchi bianchi sono gli stadi giovanili, gli adulti sono simili a farfalline grigie) è un tipo di insetto che può attaccare oltre 200 tipi di alberi e arbusti: non provoca danni diretti alle piante, ma il problema è dato dagli imbrattamenti (provocati da melata e caduta insetti) a vegetazione, auto e oggetti sottostanti.
In assenza di piogge dilavanti possono provocare piccoli disagi.

Nel periodo estivo NON si consigliano in genere particolari trattamenti insetticidi sulle piante infestate, assai poco efficaci per i seguenti motivi:

  • elevata diffusione dell’insetto e conseguente potenziale necessità di intervenire su ampie superfici e su un gran numero di piante
  • elevato rischio di eventuale ricolonizzazione da aree vicine non trattate
  • elevata mobilità degli adulti e forme giovanili (sempre maggiore con il passare dell'estate) in grado di sfuggire agevolmente al trattamento
  • aree assai frequentate da cittadini e soggetti sensibili
  • difficoltà di accesso alle chiome di piante ad alto fusto
  • salvaguardia delle popolazioni di api, fortemente attratte dalla melata zuccherina

Su piccola scala, in caso di disagi e in assenza di piogge dilavanti possono essere consigliabili lavaggi periodici della vegetazione imbrattata e dei manufatti sottostanti, utilizzando abbondante acqua e saponi autorizzati.
I lavaggi effettuati nel periodo estivo possono avere un effetto positivo sugli imbrattamenti da melata, ma non hanno alcun effetto diretto sugli insetti.

Ifantria cunea

Le larve di questi Lepidotteri defogliatori hanno un apparato boccale masticatore, che permette loro di nutrirsi della vegetazione, specialmente a spese di gelsi e aceri negundi. Nel mese di giugno le infestazioni sono molto localizzate e facilmente visibili in quanto le larve, nelle prime fasi di sviluppo, sono gregarie e riunite in caratteristici nidi sericei che coinvolgono le foglie alle estremità dei rami e nelle parti di chioma più esposte al sole.
Le infestazioni in questo periodo possono essere facilmente eliminate asportando e distruggendo i nidi che contengono le giovani larve all'interno. Non si rende quindi necessario alcun tipo di trattamento insetticida.

Data dell'ultimo aggiornamento:
05/04/2016
Informazioni utili

Progetto di gestione fitosanitaria del verde ornamentale e tutela delle api

 

Pidocchi bianchi di Metcalfa



Metcalfa adulta - Farfalla



Ifantria cunea