Scarichi a parete per impianti e apparecchi termici di riscaldamento

no
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
Nessuna immagine
Nessuna immagine
A chi si rivolge
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
Accedere al servizio
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
Cosa serve
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
Costi e vincoli
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
Tempi e scadenze
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
Casi particolari
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
Contatti
Documenti
Contenuti collegati
Categorizzazione
Impostazioni
scarichi-a-parete-per-impianti-e-apparecchi-termici-di-riscaldamento
si
Cos'è
{"blocks": {"c60db977-0e6d-4478-b343-083691845f3d": {"@type": "text", "text": {"blocks": [{"key": "31j78", "text": "\nGli scarichi a parete per gli impianti di riscaldamento sono, in linea generale, vietati dal comma 9 dell'Art. 5 del D.P.R. 412/93\u00a0 il quale evidenzia le specifiche condizioni per poter derogare a tale principio. A Modena, tuttavia, anche queste possibili deroghe sono temperate da uno specifico articolo del Regolamento Comunale di Igiene che, al fine di tutelare la qualit\u00e0 dell'aria urbana, pur proibendo di norma lo scarico a parete, evidenzia i casi nei quali esso pu\u00f2 essere autorizzato. Tali deroghe dovranno essere richieste prima dell'inizio dei lavori al Servizio Energia ed Impianti del Comune di Modena attraverso la modulistica disponibile anche in rete.\nL'articolo 38 Del Regolamento Comunale di Igiene semplifica il rapporto tra cittadino, tecnici ed Amministrazione nel campo degli scarichi a parete di fumi provenienti da impianti di riscaldamento Il principio \u00e8 quello di garantire la espulsione dei fumi, vapori, odori alla sommit\u00e0 dell'edificio ove tali flussi sono generati, il criterio tecnico fondamentale di riferimento per la realizzazione dei camini e delle canne fumarie da utilizzare \u00e8 la normative UNI-CIG 7129/02 facendo salve tuttavia le potest\u00e0 regolamentari del Comune, esprimibili (ad es.) anche attraverso lo strumento del Regolamento Edilizio e la presentazione di una relazione progettuale ove esplicitamente richiesta dalla normativa nazionale.\nIl rilascio della autorizzazione in deroga \u00e9 soggetto a modalit\u00e0 e vincoli differenziati in funzione delle caratteristiche del generatore di calore ovvero dell'apparecchio di riscaldamento e della sua potenzialit\u00e0\nLa novit\u00e0 pi\u00f9 importante riguarda il rilascio della autorizzazione in deroga per generatori di calore ed apparecchi con portata termina sino a 15 kW la quale \u00e9 soggetto a modalit\u00e0 estremamente semplificate,\u00a0 in questi casi infatti essa \u00e9 ricondotta alla semplice comunicazione al Comune di avvenuta installazione correlata della Dichiarazione di Conformit\u00e0 alla legge 46'90 sulla sicurezza degli impianti redatta dalla impresa installatrice e da questa obbligatoriamente consegnata al committente\nAlcuni vincoli posti alla deroga non si applicano ove le emissioni interessino esclusivamente ambiti privati quali zone non di pubblico passaggio e/o villette monofamiliari.", "type": "unstyled", "depth": 0, "inlineStyleRanges": [], "entityRanges": [], "data": {}}], "entityMap": {}}}}, "blocks_layout": {"items": ["c60db977-0e6d-4478-b343-083691845f3d"]}}
Ulteriori informazioni
{"blocks": {}, "blocks_layout": {"items": []}}
SEO
no
Nessuna immagine
Contenuti