GIORNO DELLA MEMORIA Grida sopra gli Hebrei . Giovedì 28 gennaio alle ore 18, in diretta su piattaforma Webex

Leggeremo e commenteremo con Margherita Beggi di Archimedia una grida del 1620, che documenta forme di discriminazione antisemita all'epoca del duca Cesare d'Este. 

In occasione della Giornata della Memoria, l’Archivio storico del Comune di Modena propone la lettura e il commento di un antico documento: si tratta di una grida del 1620 con cui il duca, sulla base di precedenti disposizioni, conferma obblighi e divieti indirizzati agli Ebrei di Modena. Gli ordini impartiti e le proibizioni imposte impattano su molti degli aspetti della vita quotidiana: essere ben identificabili - con segni colorati sui vestiti - e mantenere una condotta non offensiva per i cristiani - come il divieto di avere a servizio donne cristiane - diventano per gli ebrei un obbligo di legge. Nel documento proposto sembrano però esserci anche disposizioni contro arbitrarie violenze ed offese nei loro confronti; tuttavia, dall’emanazione della grida all’apertura del ghetto, nel 1638, trascorrono solo pochi anni, a testimonianza di un generale inasprimento nei confronti degli Ebrei verso i quali si consolida la discriminazione.

Il documento, emanato nel 1620, ci mette a confronto con una realtà che, nel XX secolo, diventerà di dimensioni inaudite, caratterizzata non solo da obblighi e divieti - che gli Ebrei avevano già sperimentato nel passato - ma soprattutto da una violenza disumana che non ha avuto precedenti nella storia.

L'iniziativa si inserisce nel programma delle celebrazioni per il Giorno della Memoria 2021 coordinate dal Comitato comunale per la storia e le memorie del Novecento.

 

Per partecipare è NECESSARIO prenotarsi entro le ore 12 di mercoledì 27 gennaio, scrivendo a:

archivio.storico@comune.modena.it

Gli iscritti riceveranno le istruzioni per il collegamento