Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

III. Miscellanea di Ragioneria

Complessa e straordinariamente ricca, dal punto di vista qualitativo, ma soprattutto quantitativo, è la documentazione prodotta ed acquisita dall'ufficio Ragioneria del Comune di Modena; tale documentazione copre, per il materiale oggi conservato nell'Archivio Storico Comunale, un arco cronologico, che corre dai primi anni del sec. XV (serie di registri contabili, libri d'estimo, ecc.) al secolo corrente (atti della Ragioneria Comunale, conti consuntivi, libri mastri, mandati).
Il fondo, estremamente composito e privo per la massima parte di ordinamento, si può suddividere in due settori. Il primo è definito 'Estimi e tributi' e comprende prevalentemente documentazione di carattere censuario o catastale e relativa al tributi. Il secondo, denominato 'Contabilità generale', può essere suddiviso in: serie di registri anteriori di massima al 1776, serie ordinate o comunque ben individuate dal 1753 in poi; miscellanea di Ragioneria.
Nota spese per il restauro della Vergine del Begarelli (1796) E' appunto a quest'ultima serie della 'Contabilità Generale' che, in una prima fase di studio, riordinamento ed inventariazione del materiale della Ragioneria, ci si rivolge nell'intento di porre già a disposizione degli studiosi un complesso di documenti che, proprio per la diversità degli argomenti, può soddisfare un vastissimo campo d'interessi, nell'ambito di qualsiasi indagine storica. La diversità delle materie trattate, da cui appunto il nome dato alla serie di 'Miscellanea di Ragioneria', dipende dal fatto che tutte le varie pratiche amministrative della Comunità confluivano, ai fini dell'espletamento dell'attività economica e finanziaria, all'ufficio Ragioneria, facendo capo, perciò, al cosiddetto Sindaco Ragionato, il quale svolgeva le funzioni di ragioniere generale della Comunità. Il presente lavoro di inventariazione, che costituisce il terzo contributo della collana degli Inventari dell'Archivio Storico, non vuol per nulla essere esaustivo, ma bensì un primo approccio a questa ricca e complessa serie archivistica, al fine di costituire una base concreta e, nello stesso tempo, compiere un primo passo verso la completa risistemazione, nella sua composita struttura, di tutta la documentazione finanziaria del Comune, svolgentesi nell'arco di quasi cinque secoli.

Gianna DOTTI MESSORI
Con la collaborazione di P.Crestani
(€.8)