Coronavirus

Tutte le informazioni, a seguito delle disposizioni nazionali e regionali, sono disponibili sul sito del Governo e della Regione Emilia Romagna

Sito del Governo

www.governo.it/coronavirus

Sito della Regione Emilia Romagna

www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus

La normativa

Il Decreto-Legge n. 2 del 14 gennaio 2021 e il DPCM del 14 gennaio 2021 hanno definito le misure valide dal 16 gennaio al 5 marzo 2021.
Resta in vigore il sistema di classificazione delle regioni per fascia di rischio (rossa, arancione, gialla), con l'introduzione di un'ulteriore fascia bianca.

Vai alle Faq del Governo

Vai alle Faq della Regione Emilia Romagna

Aggiornamento 15 gennaio 2021

L'ordinanza del Ministro della Salute ha confermato per l'Emilia-Romagna lo scenario di rischio corrispondente alla ZONA ARANCIONE

Spostamenti

Dalle 5 alle 22 sono consentiti gli spostamenti solo all'interno del proprio Comune

È possibile fare visita a parenti o amici, una volta al giorno (solo all'interno dello stesso Comune), al massimo in 2 persone (sono esclusi dal conteggio i minori di anni 14 e disabili non autosufficienti).

Dalle 22 alle 5 sono consentiti gli spostamenti solo per motivi di lavoro, salute o necessità.

Sono sempre vietati gli spostamenti verso altri Comuni e altre Regioni, salvo quelli per motivi di lavoro, salute e necessità.

Solo per i Comuni con meno di 5.000 abitanti, sono possibili spostamenti anche fuori comune, entro 30 km dal confine e con divieto di recarsi nei capoluoghi di provincia.

Ristorazione

Le attività di ristorazione (ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ecc) sono aperte esclusivamente per la vendita da asporto, consentita dalle 5.00 alle 22.00

Nei bar e altri servizi simili (con codice ATECO 56.3 e 47.25), l'asporto è consentito fino alle 18.

È sempre consentita la consegna a domicilio, senza limite di orario.

Attività commerciali

Nei giorni feriali tutti i negozi sono aperti.

Nei giorni festivi e prefestivi chiudono i negozi all'interno di centri e gallerie commerciali, ad eccezione di: farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari e prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie.

Scuole

Da lunedì 18 gennaio, le scuole superiori riprendono la didattica in presenza per almeno il 50% degli studenti e fino ad un massimo del 75%.

Resta sempre garantita l'attività in presenza per l'uso dei laboratori e per alunni con disabilità o bisogni speciali.

Sport

È possibile fare attività motoria (almeno 1 metro di distanza) o sportiva (almeno 2 metri di distanza) individuale solo all'interno del proprio Comune.
Restano sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori

Per le altre informazioni è possibile consultare il sito del Governo e della Regione Emilia Romagna


Aggiornamento 9 gennaio 2021

Fino al 15 gennaio 2021 rimane in vigore il Dpcm che prevede le tre tipologie di intervento per Zona (Gialla, Arancione, Rossa)
Il nuovo Decreto Legge 5 gennaio 2021 specifica ulteriori misure in vigore fino al 15 gennaio.
Così come in tutto il Paese, nei giorni 7 e 8 gennaio l'Emilia-Romagna è classificata in zona gialla.

Il Decreto Legge ha introdotto ulteriori misure valide il 9 e 10 gennaio.
In queste giornate, a tutto il territorio italiano, si applicheranno le disposizioni previste per la Zona Arancione
Venerdì 8 gennaio, il ministro della Salute ha firmato la nuova ordinanza che porta l’EMILIA-ROMAGNA IN ZONA ARANCIONE.

Spostamenti

Sono consentiti gli spostamenti solo all'interno del proprio comune, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità.

Dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo, sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o motivi di salute. Tali spostamenti devono essere giustificati compilando l'autodichiarazione.

È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Fino al 15 gennaio vietato, nell’ambito dell’intero territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra diverse regioni, inclusi gli spostamenti per raggiungere seconde case fuori regione.

Scuola

Per quanto riguarda le scuole, in Emilia-Romagna fino al 24 gennaio proseguono l’attività in presenza le scuole materne, elementari e medie e le superiori con la sola didattica a distanza per tutti gli studenti, con la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l'uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali (Ordinanza del presidente della Regione dell'8 gennaio).

Telegram

imgalt

Iscriviti al canale Telegram
per ricevere informazioni e aggiornamenti in caso di allerta o emergenza


Numeri utili

  • Servizio di Igiene Pubblica  dell’Azienda USL di Modena tel. 059 3963663 da lunedì a venerdì ore 8-16, sabato ore 8-12
  • In presenza di sintomi respiratori o si è venuti in contatto con persone risultate positive a COVID-19, non recarsi in Ospedale, Pronto Soccorso o ambulatori ma contattare il proprio medico curante o il pediatra o il 118 in caso di emergenze
  • Non hai sintomi respiratori ma sei stato in contatto con un caso confermato di COVID-19, occorre restare a casa e contattare il Servizio di Sanità Pubblica dell'Azienda USL di Modena tel. 059 3963663 da lunedì a venerdì ore 8-16, sabato ore 8-12

Gestione degli animali da compagnia

Chi ha un animale d’affezione ma non se ne può prende cura perchè si trova in isolamento, in quarantena o perchè è stato ricoverato deve fare più possibile affidamento alla propria rete famigliare e amicale/vicini di casa. Se ciò non fosse possibile ci si può rivolgere al servizio attivato dal Comune di Modena per fornire aiuto concreto ai cittadini.

Consulta la pagina dedicata


Coronavirus

Faq dal Governo

Coronavirus

Regione Emilia Romagna faq