Avvisi dal comune

Obbligo di pneumatici invernali

Dal 15 novembre, circolazione consentita solo a veicoli con gomme termiche o muniti di catene compatibili, come da normativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 

Come previsto dalla direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal 15 novembre al 15 aprile, anche se non nevica, per ragioni di sicurezza potranno circolare nel territorio comunale solo i veicoli che utilizzano gomme termiche oppure che a bordo del mezzo sono muniti di  catene. Per i trasgressori sono previste sanzioni da 41 a 85 euro.

Per consentire il cambio degli pneumatici, la circolare ministeriale permette l'utilizzo delle gomme termiche dal 15 ottobre e fino al 15 maggio di ogni anno.
Il Comune di Modena invita quindi i cittadini ad attrezzare i propri veicoli.

Si ricorda, inoltre, che nel periodo in cui è in vigore la "Manovra antinquinamento" gli autoveicoli soggetti alle limitazioni della circolazione possono usufruire della  deroga XVI dell'ordinanza comunale per effettuare la sostituzione degli pneumatici da quelli estivi a quelli invernali, purché muniti di documentazione che attesti la prenotazione o copia della fattura/ricevuta fiscale che attesti l'effettuazione dell'intervento.

 

Consulta la pagina sul Piano neve del Comune di Modena




Nomina e designazione dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende, istituzioni e società partecipate - Fondazione Vita Indipendente Onlus

Avviso per la presentazione di candidature per la nomina di 1 componente del Consiglio di amministrazione della Fondazione Vita Indipendente Onlus. Scadenza presentazione candidature: giovedì 5 dicembre 2019, ore 13.00

Nomina e designazione dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende, istituzioni e società partecipate - Fondazione Teatro Comunale di Modena

Avviso per la presentazione di candidature per la nomina di 2 componenti del Consiglio direttivo della Fondazione Teatro comunale di Modena. Scadenza presentazione candidature: giovedì 5 dicembre 2019, ore 13.00

Nomina e designazione dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende, istituzioni e società partecipate - Fondazione Pia Casa Sant'Anna e Santa Luigia

Avviso per la presentazione di candidature per la nomina di 1 componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Pia Casa Sant'Anna e Santa Luigia. Scadenza presentazione candidature: giovedì 5 dicembre 2019, ore 13.00

Avviso di ricerca di personale per la copertura di posti al profilo di Istruttore di Polizia Municipale, mediante mobilità esterna fra enti

Scadenza presentazione domande: 28 novembre 2019

 

Avviso di ricerca di personale per la copertura di posti  al profilo professionale /posizione di lavoro di Istruttore di Polizia Municipale, cat. C mediante mobilità esterna fra enti ai sensi dell'art.30 del D.lgs 165/2001

 

Scadenza presentazione domande: 28 novembre 2019

 

Via all'avviso

 

Rotatoria Zodiaco, lavori di connessione alla viabilità

Dal 28 ottobre al 22 novembre, sospensione della circolazione stradale su via dello Zodiaco nel tratto tra via Golgi e via Lombroso. Deviazioni autobus

 

È in fase avanzata la realizzazione della rotatoria tra le vie dello Zodiaco nord e sud, Massolo e del Capricorno e, nelle prossime settimane, i lavori proseguiranno con le attività necessarie per la connessione con la viabilità ordinaria.

Per consentire lo svolgimento di questa fase di lavori, da lunedì 28 ottobre fino al 22 novembre sarà sospesa la circolazione stradale, escluso i residenti, su via dello Zodiaco nel tratto tra via Golgi e via Lombroso.
Per la durata dei lavori, i mezzi pubblici saranno deviati su viabilità alternativa e la sosta al capolinea della linea 11 verrà effettuata al vecchio capolinea di via Varoli.

Le modifiche alla viabilità saranno indicate sul posto con adeguata segnaletica.

I lavori della rotatoria, realizzata da Acer nell’ambito dell’intervento del comparto di Edilizia residenziale pubblica della zona, inaugurato nel 2017, hanno preso il via nel mese di maggio e prevedono oltre alla realizzazione dell’infrastruttura appunto anche opere di raccordo con la viabilità esistente, la ridefinizione del percorso filoviario del trasporto pubblico e la rilocazione di una cabina elettrica. In questa fase di lavori, in particolare, verrà completata la filovia e saranno realizzate le opere stradali su via dello Zodiaco necessarie alla connessione dell’infrastruttura.

L’intervento, del valore di circa 400 mila euro e con conclusione prevista entro fine anno, consentirà di ottimizzare la viabilità e l’illuminazione attorno al comparto contribuendo al miglioramento del traffico veicolare nella fascia sud della città.

La rotatoria avrà un diametro esterno di 34 metri e un anello di circolazione di otto metri di larghezza con un’ulteriore fascia interna sormontabile di un metro di larghezza. Tutte le corsie di ingresso e uscita saranno separate da isole spartitraffico rialzate e avranno, come richiesto dalla normativa vigente, carreggiata di larghezza pari rispettivamente ad almeno 3,5 metri e 4,5 metri, con banchine interne ed esterne verso le aree insormontabili.

 

 

Stradello Capitani, circolazione sospesa per lavori

Provvedimento in vigore dal 28 ottobre al 30 novembre, eccetto residenti e diretti alle attività produttive.

 

Su stradello Mauro Capitani la circolazione stradale rimarrà sospesa dal 28 ottobre al 30 novembre, eccetto residenti e persone dirette alle attività produttive, per consentire i lavori in corso di realizzazione di una barriera integrata antirumore e di sicurezza lungo la tangenziale Pirandello all’altezza della via.

La barriera, i cui lavori verranno conclusi entro l’anno, sarà lunga 120 metri e, nel tratto antistante il fabbricato di strada Capitani 40, sarà realizzata con una fascia centrale trasparente per uno sviluppo di circa 60 metri. L’altezza minima sarà di 5 metri, con in sommità un elemento diffrattore per massimizzare l’isolamento acustico. Visti gli spazi ristretti che non consentono di affiancare alla barriera antirumore il guard-rail per la sicurezza, la barriera sarà integrata, adatta a svolgere entrambe le funzioni, a margine della carreggiata e senza interferire con la proprietà privata adiacente. Nel tratto di tangenziale interessato, la barriera antirumore sul lato cittadino è già esistente, la realizzazione di quella sul lato periferia completa l’intervento.

I lavori, per un valore di 600 mila euro, sono finanziati da RFI sulla base dell’Accordo di programma siglato con l’Amministrazione. Il progetto è stato redatto in base alla Valutazione di impatto acustico eseguita nell’ambito del progetto esecutivo per il raddoppio della linea ferroviaria Modena-Soliera e la rilocazione della linea storica Milano-Bologna in territorio modenese.

 

Bando per la concessione del Premio di studio "Legalità e territorio"

Possono concorrere all’assegnazione del Premio di Studio e delle due menzioni gli studenti iscritti a corsi di laurea magistrale o triennale e/o dottorandi dei Dipartimenti di Giurisprudenza o di Economia. Si può presentare la domanda fino al 4 dicembre 2019.

Possono partecipare al bando gli studenti delle facoltà di Giurisprudenza e di Economia di Unimore. Gli ambiti di studio affrontati negli elaborati presentati dovranno riguardare elusione, evasione fiscale e riciclaggio, legalità e prevenzione della corruzione, fenomeno del lavoro irregolare.
I temi sono stati individuati nell'ambito del Centro Studi Legalità istituito dal Comune presso Unimore, che intende realizzare una raccolta documentale specifica su leggi, ordinanze, studi e sentenze che riguardano le mafie per fornire un supporto scientifico alle azioni per la legalità e il contrasto alle infiltrazioni mafiose da realizzare sul territorio.

Per partecipare al bando c’è tempo fino alle ore 13 del 4 dicembre.
L’elaborato potrà essere consegnato a mano al Centro Studi e Documentazione sulla legalità, al primo piano di via San Geminiano 3, Modena (lunedì e giovedì 9-13 e 14-17; mercoledì 9-13) o tramite Pec (dipgiur@pec.unimore.it).

Al migliore testo di studio sarà assegnato il primo premio pari a 1500 euro e agli elaborati che si classificheranno al secondo e terzo posto saranno assegnate menzioni dell’importo ciascuna di mille euro.

 

Avviso pubblico

Schema di domanda

Censimento, edizione 2019

Dal 1°ottobre 2019, prende il via il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. A Modena coinvolgerà oltre 3.600 famiglie delle 84.500 residenti.

 

Dal 2018 l'Istat rileva, con cadenza annuale e non più decennale, le principali caratteristiche della popolazione dimorante sul territorio e le sue condizioni sociali ed economiche a livello nazionale, regionale e locale. Il Censimento non coinvolge tutte le famiglie italiane, ma solo un campione di esse.

A Modena nell'edizione 2019 saranno interessate oltre 3.600 famiglie delle 84.500 residenti.

Il Censimento prende il via il 1°ottobre 2019 e prevede due distinte attività di rilevazione, come stabilito da Istat: “campionamento areale” e “campionamento da lista”.


Campionamento AREALE - Il rilevatore incaricato si reca a casa delle famiglie selezionate

La famiglia è informata attraverso un avviso e una locandina affissa sul portone a partire dal 1° ottobre 2019.
Gli interessati saranno censiti presso la propria abitazione mediante intervista da parte di un rilevatore incaricato, nel periodo compreso tra il 10 ottobre e il 13 novembre 2019.
Le famiglie del campione areale, non devono quindi recarsi all'uff. Censimento per la compilazione del questionario.
I 21 rilevatori incaricati del Comune di Modena, opereranno tramite un computer palmare. Non sono previsti questionari cartacei.

Campionamento da LISTA - Compilazione online del questionario da casa
Le famiglie interessate riceveranno presso la propria abitazione, entro i primi giorni di ottobre, una lettera da Istat con le credenziali per poter compilare direttamente  dal 7 ottobre al 13 dicembre 2019 compreso, il questionario online da casa .

In alternativa, a partire dal 7 ottobre e fino al 20 dicembre 2019, potranno recarsi all'Ufficio Censimento, previo appuntamento, per la compilazione del questionario via internet, oppure attendere il rilevatore che li censirà presso il proprio domicilio a partire dall' 8 novembre 2019.

L’ufficio di Censimento, in via Santi 40, dal  7 ottobre al 20 dicembre 2019 sarà aperto al pubblico per gli interessati dal censimento da lista, nei seguenti orari:

- lunedì dalle 16 alle 19
- mercoledì dalle 11 alle 14
- sabato dalle 10 alle 13

L’ufficio comunale di Censimento, tel. 059/203 2372, è contattabile anche via mail: 

 

Tutte le informazioni sul Censimento 2019 sono diposibili sul sito: www.comune.modena.it/servizio-statistica


 

Albo degli scrutatori

Da martedì 1 ottobre si può presentare la domanda di iscrizione all'Albo. Sarà così possibile essere nominati nei seggi già alle Regionali di gennaio 2020.

Da martedì 1 ottobre e fino alle fine di novembre è possibile iscriversi all’Albo degli scrutatori per poter svolgere questa funzione nei seggi elettorali, già a partire dalle elezioni Regionali in programma in gennaio. Per le nomine nei seggi, infatti, la Commissione elettorale comunale attinge proprio da questo Albo. Per presentare la domanda bisogna essere elettore del Comune di Modena e aver assolto agli obblighi scolastici.

In occasione della consultazione elettorale, la Commissione elettorale comunale, in seduta pubblica, nomina gli scrutatori da destinare ai seggi elettorali. È possibile rinunciare solo per grave impedimento da comunicare entro 48 ore dalla notifica della nomina.

Coloro che non intendono più svolgere la funzione di scrutatore possono richiedere la cancellazione dall'albo, con domanda scritta, entro il mese di dicembre di ogni anno.

Sono esclusi dalla funzione di scrutatore di seggio elettorale: i dipendenti del Ministero dell'Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti; gli appartenenti alle Forze armate in servizio; i medici provinciali, gli ufficiali sanitari e i medici condotti; i segretari comunali e i dipendenti dei Comuni addetti o comandati a prestare servizio presso gli Uffici elettorali comunali; i candidati alle elezioni per le quali si svolga la votazione.

Tulle le informazioni  e il modulo per presentare la domanda sono nella pagina dedicata

Bonus per il teleriscaldamento

Dal 1°ottobre al 31 dicembre è possibile presentare domanda per il contributo rivolto alle famiglie economicamente svantaggiate.

Il contributo varia da 136 euro per i nuclei familiari fino a quattro componenti a 187 euro per quelli con più di quattro componenti .

Possono richiedere il Bonus Teleriscaldamento tutti i clienti domestici che utilizzano il servizio con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale. Per accedere all'agevolazione occorre avere Isee non superiore a 8.107,50 euro oppure a 20.000 euro nel caso di nuclei con più di tre figli a carico.

Le domande, diverse per i clienti diretti e per quelli residenti in condominio, vanno consegnate dal 1 ottobre al 31 dicembre 2019 all’Ufficio Pacchetto Famiglie solo su appuntamento.

Per presentare domanda sono necessari l’attestazione Isee, il documento identità, il codice fiscale, la fotocopia di bolletta di fornitura teleriscaldamento per i clienti diretti, mentre per quelli in condominio la fotocopia di bolletta di fornitura del servizio gas uso cottura e quella della fornitura del Teleriscaldamento al condominio; per impianti centralizzati la copia della bolletta e i dati dell’intestatario.

 

Vai all'approfondimento: Bonus teleriscaldamento 2019

Prevenzione del gioco d'azzardo

Elenco dei luoghi sensibili presenti sul territorio comunale

 

 

 

Richiesta di contributi per l'acquisto di kit di pannolini lavabili

Le domande si possono presentare per acquisti fatti fino al 15 novembre 2019.

Il Comune di Modena, al fine di incentivare comportamenti virtuosi nel rispetto dell’ambiente, stili di vita di maggior sostenibilità ambientale e limitare la produzione di rifiuti,  dà un contributo a famiglie residenti nel Comune di Modena (anche composte da genitori single), con minori di età compresa tra 0 e 2 anni, che decidono di utilizzare i pannolini lavabili anziché quelli usa e getta.

Il contributo è del 50% della spesa complessiva sostenuta per l’acquisto, fino ad un massimo di € 250,00 per ogni bambino, anche se richiesto con più domande e/o dall'altro genitore.

 
Come richiedere il contributo

E' necessario compilare l'apposito modello di domanda  che dovrà essere:

    • consegnato direttamente al Settore Ambiente, Protezione civile, Patrimonio e Sicurezza del territorio - Via Venceslao Santi n. 40  Modena (lunedì e giovedì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00);
    • inviato via Pec al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata:

Le domande presentate con modalità diverse non saranno considerate valide e verranno escluse dal contributo.


Documentazione da allegare alla domanda
  •  copia della fattura quietanzata /scontrino fiscale parlante che attesti l’acquisto dei kit di pannolini lavabili e/o loro ricambi;
  •  nel caso in cui lo scontrino sia anonimo, dichiarazione del rivenditore attestante l’indicazione del kit di pannolini lavabili e/o loro ricambi venduti ed il relativo prezzo
  • copia del documento di identità e del codice fiscale del richiedente.

Nella domanda è necessario dichiarare di essere in regola con il conferimento dei rifiuti e con il pagamento della TARI.
Le domande saranno ammesse a contributo in base all’ordine temporale di presentazione delle stesse (data e numero di protocollo).

Enti sostenitori e cofinanziatori: Regione Emilia Romagna e Atersir