Avvisi dal comune

Brexit – Informativa ai cittadini britannici residenti nel Comune di Modena

Per esercitare i diritti previsti dall'Accordo sul recesso dopo la fine del periodo di transizione i britannici ed i loro familiari dovranno dimostrare di essersi iscritti in anagrafe entro il 31/12/2020

Il 31 gennaio 2020 si è conclusa la procedura relativa alla c.d. “Brexit” e dal 1.2.2020 è entrato in vigore l’Accordo sul recesso del Regno Unito e dell'Irlanda del Nord dall'Unione Europea.
Questo accordo apre un periodo transitorio previsto, salvo proroghe, fino al 31 dicembre 2020.

Con la ratifica e l’entrata in vigore del citato Accordo nei confronti dei cittadini britannici residenti in Italia o che si iscriveranno in anagrafe durante il periodo di transizione (1 febbraio 2020 – 31 dicembre 2020) e dei loro familiari, continueranno ad applicarsi le disposizioni previste dal Decreto legislativo 6/2/2007, n. 30 (Attuazione della direttiva 2004/38/CE sul diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e soggiornare liberamente nel territorio degli stati membri).

Per esercitare i diritti previsti dall'Accordo sul recesso dopo la fine del periodo di transizione i britannici ed i loro familiari dovranno dimostrare di essersi iscritti in anagrafe entro il 31/12/2020 sulla base di una procedura dichiarativa prevista all'articolo 18.4 e alle condizioni di cui all'articolo 19 dell'Accordo stesso secondo le modalità consultabili alla pagina dedicata

Avviso pubblico di avvio della procedura comparativa volta all'individuazione di un progetto, e successiva stipula di una convenzione, per la realizzazione di interventi socio sanitari a favore di adolescenti affetti da disabilità psico-fisica

Con particolare riferimento ai disturbi dello spettro autistico a partire dal sedicesimo anno di età. Scadenza presentazione progetti: ore 18 del 29 ottobre 2020.

Bonus teleriscaldamento per le famiglie in difficoltà

Da giovedì 15 ottobre al 31 dicembre 2020 si può presentare domanda all’Ufficio Pacchetto Famiglie

Da giovedì 15 ottobre si può presentare domanda all’Ufficio Pacchetto Famiglie del Comune di Modena per accedere ai contributi erogati da Hera alle famiglie economicamente svantaggiate. Il Bonus Teleriscaldamento vale per l’anno 2020, non è retroattivo e le domande si possono presentare fino al 31 dicembre 2020.

L’agevolazione prevede un bonus a compensazione della spesa per il servizio di teleriscaldamento, commisurato al bonus gas-riscaldamento in vigore, con un contributo che può variare da 114 a 157 euro a seconda del numero dei componenti della famiglia.

Possono richiedere il bonus tutti i clienti domestici che utilizzano il teleriscaldamento con un contratto di fornitura diretto o con fornitura centralizzata. Per accedere all’agevolazione, occorre un indicatore Isee (l’attestazione della propria situazione economica) non superiore a 8.265 euro oppure a 20.000 euro nel caso di nuclei numerosi con più di tre figli a carico e i beneficiari di reddito di cittadinanza.

Le domande, diverse per i clienti diretti e per quelli indiretti con un impianto condominiale, vanno presentate, previo appuntamento, all’Ufficio Pacchetto Famiglie presso il Centro per le Famiglie che si è trasferito al quarto piano di via Galaverna 8.

L’ufficio è aperto al pubblico per informazioni e appuntamenti lunedì e giovedì dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18 (tel. 059 2033614). Le domande si possono prenotare anche via email  a

La modulistica e l’elenco dei documenti da allegare è disponibile alla pagina dedicata.

Selezione pubblica per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato nel profilo professionale di “Istruttore Direttivo Educativo” e posizione di lavoro di “Pedagogista " cat. D

Scadenza presentazione domande: 12 novembre 2020 ore 13.00

Riqualificazione area di Via Canalchiaro

Da lunedì 12 ottobre 2020 l’area riqualificata viene riaperta al transito veicolare con divieto di sosta salvo autorizzati

Da lunedì 12 ottobre i filobus riprendono a circolare in corso Canalchiaro a Modena, sulle tradizionali linee 6 e 11 che transitano anche davanti al Duomo.
Sempre da lunedì, quindi, l’area riqualificata tra corso Duomo e via Bonacorsa viene riaperta al transito veicolare con divieto di sosta, salvo carico-scarico per massimo 30 minuti riservato a operatori e residenti.
E, anche per andare incontro alle richieste espresse dalla cittadinanza, la Giunta comunale, nei giorni scorsi, ha deciso di proseguire con la valorizzazione del corso, prevedendo la riqualificazione di un ulteriore tratto, da via Bonacorsa a via Ruggera-via dei Servi. Anche nella nuova porzione di strada sarà posata una pavimentazione in ciottoli di fiume sui lati della strada e in lastricato di selce nella fascia centrale, in continuità con i lavori già realizzati. L’intervento sarà progettato e programmato nell’ambito delle scelte di bilancio per il 2021.

Il tratto ultimato in corso Canalchiaro, una sezione di circa 150 metri in cui oltre alla pavimentazione stradale sono stati rifatti i sottoservizi, era già stato riaperto da qualche settimana esclusivamente al transito ciclopedonale per consentire l’assestamento del fondo stradale, fatta eccezione per i residenti che erano autorizzati a raggiungere le proprie abitazioni.

L’intervento concluso rientra in un piano di riqualificazioni per circa 600 mila euro che, in centro storico, comprende anche gli interventi in via Canalino e via San Giacomo, oltre ad altri interventi in corso anche nei Quartieri 2, 3 e 4. Si interviene su strade, marciapiedi, portici con abbattimento di barriere architettoniche e di manutenzione straordinaria di caditoie, pozzetti e lastre. In occasione degli interventi vengono rifatti tutti gli allacciamenti elettrici a cura di Hera, rinnovate le tubazioni delle reti fognarie e riposizionate le caditoie di raccolta delle acque piovane. I lavori sono effettuati dall’impresa Biolchini Costruzioni srl di Sestola.


In via Canalino, dove è in corso analogo intervento, è stato aperto già da qualche settimana un primo tratto di strada a pedoni e ciclisti (tra l’ingresso del mercato Albinelli in via Mondatora e la biforcazione di via Canalino) ed è attualmente in corso la posa della pavimentazione in ciottoli e in lastre di selce anche nel tratto ancora interessato dai lavori, fino a via dei Servi. La strada sarà riaperta al transito ciclopedonale man mano che verrà completata la pavimentazione.

Anche via San Giacomo, nel tratto tra l’incrocio con via Ruggera e l’incrocio con via Stella, è interessata da lavori di riqualificazione con rinnovo dei sottoservizi e ripavimentazione in ciottoli e selce: sono in corso di completamento i lavori relativi ai sottoservizi e, nel giro di una decina di giorni, prenderà il via la ripavimentazione.

 

Entro fine anno prenderà il via un nuovo programma di manutenzioni stradali straordinarie, per complessivi 200 mila euro, che riguarderanno in gran parte il centro storico di Modena.
Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha dato il via libera al progetto esecutivo relativo a una serie di interventi di pavimentazioni stradali, marciapiedi e caditoie. Si tratta di interventi puntuali volti a evitare pericoli per gli utilizzatori della strada che, in centro storico potranno riguardare il ripristino di sanpietrini o il ripristino della pavimentazione ammalorata in strada o su marciapiedi.

Graduatorie di ammissione ai nidi d'infanzia (fuori termine)

Pubblicate le graduatorie di ammissione ai nidi d'infanzia fuori termine per l'anno scolastico 2020-21

E' possibile consultare le graduatorie fuori termine dei bambini e delle bambine in lista di attesa per i nidi d’infanzia

La consultazione è possibile solo online, inserendo nome, cognome e data di nascita del/la bambino/a per il/la quale si è fatto domanda.

 

 

Consorzio della Bonifica Burana

Dal 9 al 12 dicembre 2020 si terranno le elezioni degli organi amministrativi del Consorzio della Bonifica Burana per il quinquennio 2021-2025

Disposizioni urgenti, temporanee ed eccezionali per il sostegno di pubblici esercizi - Ampliamenti o nuovi dehors e occupazione suolo pubblico temporanee

Integrazione valevole fino al 31 dicembre 2020

Lavori in via Canalino

Dall’1 luglio traffico sospeso dal civico 53 di via Canalino al civico 9 di via Mondatora. Sosta vietata per i veicoli nell’area del cantiere e nelle vie San Cristoforo e Tintori.

Per consentire i lavori di riqualificazione della pavimentazione stradale in via Canalino, nel tratto da via Mondatora a via dei Servi (incrocio escluso), da mercoledì 1 luglio fino al 31 ottobre sarà sospesa la circolazione dal numero civico 53 di via Canalino stessa al civico 9 di via Mondatora. I veicoli di soccorso sono esclusi dalla limitazione. Nell’area interessata dal cantiere, inoltre, è vietata la sosta, così come in via San Cristoforo e via dei Tintori.

In alcune strade è prevista la direzione obbligatoria di marcia: diritto in corso Canalgrande, all’altezza degli incroci con via San Cristoforo e via dei Tintori, in entrambi i sensi di marcia (esclusi i veicoli diretti ai carrai); a destra all’incrocio tra via Università e via Canalino; a diritto o a destra all’incrocio tra via dei Servi e via Camatta (eccetto gli operatori del Mercato Albinelli); a destra all’incrocio tra piazza XX settembre e via Mondatora.

È stato inoltre istituito il senso unico alternato, con precedenza ai veicoli che percorrono già la strada, in corso Canalgrande tra gli incroci con via San Cristoforo e con via dei Tintori; e all’altezza dell’incrocio tra piazza XX settembre e via Mondatora.

Nella zona del cantiere saranno affissi volantini informativi che indicano le modifiche alla viabilità, mentre i cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani e i porta­biciclette saranno rimossi. Gli stalli riservati agli operatori del Mercato Albinelli saranno garantiti e i pedoni potranno continuare a muoversi in sicurezza sui marciapiedi e sotto ai porticati. Le biciclette dovranno essere condotte a mano.