Progetto Periferie, chiusura di via Fanti per pavimentazione

Proseguono i lavori dei primi due lotti di interventi: da lunedì 22 ottobre 2018 fino a metà dicembre interrotto il transito in prossimità dell’incrocio con via Pico della Mirandola

Proseguono i lavori dei primi due lotti di interventi del “Progetto Periferie. Ri-generazione e innovazione” relativi alla riqualificazione del sistema della mobilità della zona di Porta Nord a Modena. E, per consentire la realizzazione della sopraelevazione della pavimentazione del tratto antistante il nuovo piazzale della stazione, da lunedì 22 ottobre sarà necessario interrompere temporaneamente la circolazione sul tratto di via Fanti in prossimità dell’incrocio con via Pico della Mirandola.

La porzione di strada interessata dai lavori, salvo imprevisti, rimarrà chiusa al transito fino a circa metà dicembre, in modo da consentire la realizzazione delle opere e l’assestamento della nuova pavimentazione, realizzata con materiale speciale, affinché sia garantita la tenuta nel tempo. Per la durata dei lavori che richiedono la sospensione della circolazione, i collegamenti est-ovest saranno garantiti attraverso via Attiraglio-via Canaletto o via Ramellini-via Parenti-via delle Suore. In prossimità dell’area soggetta a chiusura sarà presente opportuna segnaletica per la deviazione del traffico.

Continuano contestualmente i lavori per il completamento della nuova tratta di collegamento tra la rotatoria di via Finzi e via Fanti, cui seguirà la conclusione delle lavorazioni sulla relativa rotatoria e la corrispondente chiusura del tratto preesistente di via Fanti all’incrocio con via Pico.

I primi due interventi del Programma di riqualificazione urbana e sicurezza dell'area nord della città, che ha ottenuto un finanziamento dal Governo di 18 milioni di euro e che prevede investimenti complessivi, pubblici e privati, per circa 59 milioni di euro, sono stati consegnati dalla società di trasformazione urbana CambiaMo alle aziende aggiudicatarie lo scorso 19 gennaio, in occasione della visita del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, e hanno preso il via a inizio febbraio.

Per un valore complessivo di 1 milione e 800 mila euro, riguardano la riqualificazione del sistema della mobilità della zona di Porta Nord, in particolare appunto il piazzale di accesso alla stazione ferroviaria con la trasformazione di una porzione del parcheggio in una vera e propria piazza dedicata alla ciclopedonalità e all’interscambio ferro-gomma, la rotatoria all’incrocio tra le vie Giovanni Pico della Mirandola e Manfredo Fanti, e il collegamento tra la rotatoria di Porta Nord e quella su strada Canaletto e viale Finzi.