Tavolini sotto le stelle

In centro storico, nelle serate del venerdì, sabato e domenica in alcune strade, tavolini all’aperto dei pubblici esercizi. L'iniziativa prosegue per tutta l’estate.

 

L’iniziativa, che proseguirà per tutta l’estate nelle serate del venerdì, sabato e domenica, dalle 19 alle 23, estende in alcune strade del centro storico le aree all’aperto dei pubblici esercizi, arredandole con tavoli e sedute mobili, e trasformando il centro in un vero e proprio salotto a cielo aperto.

Spazio ai tavolini, quindi, nelle vie Gallucci, Castel Maraldo, Albinelli, Ruggera, Badia, in un tratto di via San Giacomo, in largo Sant’Eufemia e in via Sant’Eufemia tra via Carteria e largo Sant’Eufemia, in Calle di Luca, in piazzale Torti e in via Canalino.

L’ordinanza predisposta dall’Amministrazione arriva fino al 27 settembre, con l’intenzione poi di prolungare l’iniziativa fino al 31 ottobre, in corrispondenza con la scadenza delle autorizzazioni degli ampliamenti straordinari dei dehors in regime semplificato post emergenza Covid-19.

L’obiettivo per l’Amministrazione è quello di permettere ai modenesi di godersi le notti d’estate nel centro di Modena senza il rischio di una movida sregolata. “Tavolini sotto le stelle” consente, infatti, di rispondere alle esigenze di maggiore ampliamento dei pubblici esercizi, penalizzati dalle normative anticovid, e di evitare possibili assembramenti grazie ad allestimenti che favoriscono una fruizione più ordinata degli spazi, nel rispetto delle regole di distanziamento.


Modifiche alla circolazione stradale

Durante “Tavolini sotto le stelle”, nelle aree interessate viene previsto anche il divieto di sosta su ambo i lati dalle 18 alle 23 e viene modificata temporaneamente la viabilità, necessaria in particolare a consentire gli accessi ai residenti.

Nei tratti interessati viene comunque lasciato libero un corridoio di sicurezza di 3,50 metri per i mezzi di soccorso e garantita la percorribilità delle intersezioni Selmi/Foschieri, Calle di Luca/largo S.Francesco, Balugola/Grassetti, Servi/Selmi, Canalino/San Geminiano e Canalino/Mascherella.


Ecco le modifiche alla viabilità previste

Per piazzale Torti, Canalchiaro/Balugola a doppio senso di marcia per i residenti e diretti ai carrai con favore di precedenza a chi proviene da piazzale Torti con direzione Canalchiaro; Selmi/Torti provenendo da via dei Servi obbligo svolta a sinistra; Selmi/Grasolfi obbligo svolta a destra su via Grasolfi. Per via Castel Maraldo divieto di accesso eccetto residenti e diretti ai passi carrai; Castel Maraldo a doppio senso di marcia con diritto di precedenza a chi proviene da largo Pomposa direzione Emilia Centro; Cardinal Morone diventa a doppio senso di marcia con diritto di precedenza a chi proviene da piazzale Pomposa verso Emilia Centro. Per via Gallucci, via Mascherella/Rua Pioppa direzione via Emilia Centro a doppio senso di circolazione per residenti e diretti ai carrai con precedenza a chi proviene da via Gallucci verso via Mascherella; Rua Pioppa/Vicolo del Cane a doppio senso di circolazione con precedenza a chi proviene da via Gallucci verso Emilia Centro; Vicolo del Cane direzione via Masone a doppio senso di circolazione per residenti di via Masone con precedenza a chi proviene da via Masone. Anche in via Bertolda, infine, sarà vietata la sosta su entrambi i lati e la circolazione sarà a doppio senso con diritto di precedenza a chi proviene dal lato di via Stella verso corso Canalchiaro. Divieto di sosta su entrambi i lati anche in via Canalino, tra via San Geminiano e via Mascherella.